Un'altra biografia di Alan Cumming per denunciare il trauma infantile

Covermedia

29.10.2021 - 11:10

Alan Cumming

La prima autobiografia dell'attore e musicista, Not My Father's Son, è stata un grande successo nel 2014.

Covermedia

29.10.2021 - 11:10

Alan Cumming ci riprova e torna a scrivere una seconda autobiografia per denunciare il trauma infantile che ha segnato per sempre la sua esistenza.

La prima autobiografia dell'attore e musicista, Not My Father's Son, è stata un grande successo nel 2014 e ha descritto la sua dolorosa educazione in Scozia al cospetto di un padre sadico, che regolarmente picchiava e insultava sia lui che il fratello.

La nuova pubblicazione si intitolerà «Baggage: Tales From a Fully Packed Life», con la quale l’attore vuole sensibilizzare l’opinione publica sugli aspetti traumatici vissuti.

«Il mio ultimo libro ruotava intorno ai traumi infantili e cose del genere e... sentivo che tutti dicevano: «Oh, Alan si è ripreso, Alan ha trionfato da questa cosa». Ma in realtà ho pensato: «Beh, no, non ti riprendi dal trauma, semplicemente... ce la fai. È sempre con te». Ho realizzato che quello che sto facendo in questo (nuovo) libro è cercare di normalizzare l'essere un disastro. Siamo tutti un disastro a volte e va bene così».

Covermedia