Spettacolo

Bohemian Rhapsody: censurate scene gay in Malesia

CoverMedia

13.11.2018 - 13:12

Source: Covermedia

Nel film su Freddie Mercury è stato tagliato ogni riferimento all’omosessualità del rocker.

La censura della Malesia ha tagliato tutte le scene gay da «Bohemian Rhapsody», biopic sull’indimenticabile frontman dei Queen, Freddie Mercury.

Gli spettatori nel paese asiatico non potranno assistere alla versione integrale del film, con protagonista l’attore Rami Malek.

Il Malay Mail infatti ha escluso ogni riferimento all’omosessualità del rocker nella pellicola, che, dopo la rivisitazione, avrà una durata di 24 minuti in meno rispetto alla versione originale.

Non faranno parte del film, le scene dell’iconico video musicale di I Want to Break Free, in cui Freddie è vestito da drag queen, e il momento in cui il musicista dichiara alla fidanzata Mary Austin di essere bisessuale.

La decisione è stata fortemente criticata dal pubblico.

«Avviso per coloro che vorranno assistere a #BohemianRhapsody in Malesia: hanno tagliato TUTTE le scene gay, lasciando nel film ENORMI BUCHI NELLA TRAMA», ha scritto un utente su Twitter. «L’ho visto sia a Singapore, sia in Malesia e mi sono reso conto che, se lo vedete in Malesia, non lo capirete completamente. Vi consiglio di vederlo da qualche altra parte!», ha aggiunto un altro spettatore.

«In Malesia, Bohemian Rhapsody dura 110 minuti ed è vietato ai minori di 18 anni, mentre nel resto del mondo è di 134 minuti ed è consigliabile a un pubblico non inferiore ai 13 anni. Abbiamo “eterosessualizzato” un film già “eterosessualizzato” di per sé».

L’omosessualità in Malesia è ancora considerato un reato punibile.

Il biopic sui Queen ha ricevuto review contrastanti, e nel weekend di apertura ha incassato 62milioni di euro a livello mondiale.

Curiosità da star

Tornare alla home page

CoverMedia