Fine d'una tradizione

Camilla dice stop alle «dame di compagnia», ora «compagne» della regina

SDA

27.11.2022 - 13:20

La regina consorte Camilla si separa dalle dame di Corte. (immagine d'archivio)
La regina consorte Camilla si separa dalle dame di Corte. (immagine d'archivio)
Keystone

Camilla, la regina consorte, sta per porre fine a una tradizione storica della monarchia britannica: basta «dame di compagnia» e avanti alle «compagne» della regina.

SDA

27.11.2022 - 13:20

La Bbc riporta che oltre a modernizzare il titolo, le sei assistenti donne saranno meno presenti rispetto al precedente ruolo richiesto. Aiuteranno la regina negli eventi pubblici, ma non dovranno più occuparsi della corrispondenza e delle pratiche amministrative o nella pianificazione quotidiana. Non avranno uno stipendio, ma solo la copertura delle spese.

La sostituzione del ruolo di dama di compagnia porrà fine a una caratteristica della vita di corte che risale al medioevo, con gli stretti aiutanti personali di una regina, spesso provenienti da famiglie aristocratiche e, nel corso dei secoli, a volte coinvolti in intrighi di corte.

Questo simbolico cambio di direzione sarà messo in pratica la prossima settimana, quando la regina consorte ospiterà un ricevimento per gli attivisti contro la violenza domestica e la violenza contro le donne.

I dati pubblicati venerdì dall'Ufficio di statistiche nazionale hanno mostrato che 2,4 milioni di adulti in Inghilterra e Galles, 1,7 milioni di donne e 700.000 uomini, avevano subito abusi domestici nell'anno precedente.

Per la prima volta le «compagne della regina» saranno con lei

La regina Camilla ha fatto una campagna per aumentare la consapevolezza sulla violenza domestica e per la prima volta le «compagne della regina» saranno con lei al ricevimento Violence Against Women Girls a Buckingham Palace, nella nuova veste.

Tra di loro alcune amiche personali di lunga data: la marchesa di Lansdowne, Jane von Westenholz, Lady Katharine Brooke, Sarah Troughton, Lady Sarah Keswick e la baronessa Chisholm.

La regina consorte, 75 anni, ha anche nominato il maggiore Ollie Plunket come suo cavaliere, una sorta di assistente personale. Le ex dame di compagnia che hanno servito la defunta regina Elisabetta II ora aiuteranno il re Carlo a ospitare eventi a Buckingham Palace e saranno conosciute come «Signore di Casa».

SDA