Spettacolo

Kanye West difende Trump: fischiato in diretta televisiva

CoverMedia

1.10.2018 - 11:11

Source: Covermedia

Il rapper è stato contestato negli studi del Saturday Night Live per un discorso pro-Trump.

Kanye West è stato ricoperto dai fischi durante il suo intervento al Saturday Night Live.

Nel corso della diretta televisiva, il rapper ha pronunciato un discorso in favore del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, che aveva già supportato in precedenza, nonostante alcune controverse decisioni del suo governo, soprattutto su tematiche come lotta al razzismo e immigrazione.

Con indosso un cappello con la scritta “Make America Great Again”, slogan utilizzato dal tycoon durante la campagna elettorale, West ha urlato alla folla: «Molte volte mi è capitato di sentirmi dire da persone bianche: “Come fa a piacerti Trump? Lui è razzista”. Bene, se il razzismo fosse stato un problema per me, me ne sarei dovuto andare via dall’America molto tempo fa».

Kanye ha poi apertamente criticato gli autori dei meme con cui il web ha ridicolizzato il suo rapporto con Trump.

«Non potete dirmi cosa fare… Volete che il mondo vada avanti? Provate l’amore», ha aggiunto il marito di Kim Kardashian.

Un attonito Chris Rock, che si trovava tra il pubblico, ha esclamato: «Oh mio Dio», mentre dagli spalti continuavano a piovere fischi e urla.

Il cast del SNL e il conduttore Adam Driver sono apparsi confusi nel backstage, e hanno preso le distanze dalle affermazioni di West.

«Non mi importa se alcuni di voi non sono d’accordo», ha aggiunto la rap star.

Un testimone ha dichiarato a Variety: «Sullo studio è calato un silenzio tombale».

Kanye è stato tra gli ospiti musicali dello show, che è tornato in tv con una nuova stagione, mentre per il rapper è stata l’occasione per promuovere il suo nuovo album YE.

Curiosità da star

Tornare alla home page

CoverMedia