Sentenza aborto

Kim Kardashian: «4 luglio cancellato poiché siamo a corto di Indipendenza»

Covermedia

5.7.2022 - 09:30

Kim Kardashian

La socialite lancia un messaggio di protesta, dopo l’abolizione del diritto all’aborto negli Stati Uniti.

Covermedia

5.7.2022 - 09:30

Per Kim Kardashian il 4 luglio non è più una data da festeggiare a seguito dell’abolizione del diritto all’aborto.

Pochi giorni fa, la Corte Suprema ha rovesciato una legge che era in vigore dal 1973, dando così a ogni stato americano la possibilità di rendere illegale l’interruzione di gravidanza.

Alla luce della controversa decisione, la socialite ha dato sfogo alla propria rabbia con una Instagram Story, ripostando un meme dalla pagina @bitton, che recita: «Il 4 luglio è stato cancellato poiché siamo a corto di Indipendenza. Cordiali saluti, le donne».

La storia di Kim Kardashian
La storia di Kim Kardashian
Instagram

Con il sostegno della mamm

Anche la madre di Kim, Kris Jenner, ha condiviso il post, così come la star di «Succession» J. Smith-Cameron.

Katy Perry si è espressa sulla tematica, condividendo su Twitter un messaggio ispirato alla sua hit «Firework». «Baby, sei un fuoco di artificio ma le donne negli Stati Uniti hanno meno di diritti di una scintilla», ha tuonato.

Proteste anche da parte di Jessica Chastain. «Felice «Independence» Day da me e dai miei diritti riproduttivi», ha scritto la star.

Covermedia