Spettacolo

Kim Kardashian: richiesta milionaria all’ex bodyguard

CoverMedia

4.10.2018 - 13:11

La compagnia assicurativa AIG chiede 5.3 milioni di euro a Pascal Duvier, reo di aver lasciato da sola la star durante la rapina subita a Parigi due anni fa.

Era il 3 ottobre 2016 quando Kim Kardashian, legata, imbavagliata e minacciata con una pistola, fu vittima di una rapina multimilionaria, ad opera di un gruppo di ladri mascherati, riusciti a introdursi nell’hotel parigino dove alloggiava la socialite.

A due anni esatti dalla scioccante esperienza, la compagnia assicurativa AIG ha formalmente citato in giudizio l’ex bodyguard della star Pascal Duvier e la società per cui lavorava, la PROTECTSECURITY, chiedendo un risarcimento pari a 5.3 milioni di euro (6.1 milioni di dollari), ovvero la somma versata alla Kardashian per i gioielli, portati via durante il blitz.

Duvier infatti avrebbe dovuto sorvegliare la camera in cui si trovava Kim, che era nella capitale francese per assistere alle sfilate della Fashion Week.

L’uomo invece ha incautamente lasciato la moglie di Kanye West da sola, per seguire le sorelle Kourtney e Kendall in un club.

Secondo TMZ, la AIG ha poi accusato Duvier di aver praticamente spianato la strada ai ladri, non mettendo a punto alcune misure di sicurezza, come il fissaggio di un cancello anteriore.

Gli assicuratori, inoltre, hanno puntato il dito contro i dipendenti dell’hotel, che, prima dell’arrivo di star come Kim, avrebbero dovuto seguire un corso sulle misure di sicurezza da adottare in casi del genere.

Nella prima intervista rilasciata dopo il misfatto, Duvier si è detto tranquillo, ribadendo la sua innocenza.

«Non sono una persona che perde tempo con troppi “se” e troppi "ma”», ha dichiarato a Fairfax Media. «Succedono cose belle e cose brutte. La vita è una reazione a catena di decisioni e azioni che si compiono. Alcune cose non si possono cambiare. E ogni cambiamento condiziona il resto».

L’uomo, subito dopo il misfatto, è stato silurato da Kim e Kanye.

«Sono cose che succedono spesso e ad essere sincero non mi importa di non essere più alle loro dipendenze. Il cliente dovrebbe rispondere a questa domanda. Io sono alla ricerca di nuove sfide, offerte e viaggi con clienti vecchi e nuovi», ha spiegato l’uomo.

Curiosità da star

Tornare alla home page

CoverMedia