Social network

Miley Cyrus contro gli haters: «Non incoraggio le molestie»

CoverMedia

5.6.2019 - 13:10

The 2019 Met Gala Celebrating Camp: Notes On Fashion at The Metropolitan Museum of Art on May 06, 2019 in New York City.

Featuring: Miley Cyrus
Where: New York, New York, United States
When: 07 May 2019
Credit: Andres Otero/WENN.com
The 2019 Met Gala Celebrating Camp: Notes On Fashion at The Metropolitan Museum of Art on May 06, 2019 in New York City. Featuring: Miley Cyrus Where: New York, New York, United States When: 07 May 2019 Credit: Andres Otero/WENN.com
Source: Andres Otero/WENN.com

Dopo essere stata aggredita a Barcellona, la cantante difende il suo modo di vivere e di vestire.

Miley Cyrus si è scagliata contro gli haters, che l’hanno accusata di «incoraggiare» le molestie attraverso i suoi outfit, sexy e provocanti.

La scorsa settimana, la popstar si è trovata al centro di sgradite attenzioni durante una trasferta con il marito Liam Hemsworth a Barcellona, in vista del Primavera Sound Festival.

Mentre la coppia stava raggiungendo la propria auto, l’ex star di Hannah Montana è stata aggredita da un fanatico, che le ha afferrato i capelli, tentando di baciarla.

A sua difesa è immediatamente intervenuto Liam, che ha protetto la moglie aiutandola a salire a bordo dell’auto. A testimonianza dell’accaduto, un fan spagnolo della Cyrus, Alvaro Saucedo, ha postato su Twitter il video della molestia.

«Vuoi fare la sexy? E allora cosa pretendi?», ha scritto inopportunamente un utente del social network, mentre un altro si è chiesto: «Cosa ti aspetti se ti vesti come una tr***?».

Miley ha risposto citando una strofa del suo nuovo brano, Mother’s Daughter. «Don’t f**k with my freedom», ha scritto.

«Una donna può vestire come crede. Può decidere di rimanere vergine a vita. Può andare a letto con 5 persone diverse. Può stare con suo marito. Può avere una fidanzata. Può decidere di stare nuda. Ma NON DEVE essere importunata senza il suo consenso», aveva scritto la cantante in precedenza.

Curiosità da star

Tornare alla home page

CoverMedia