Spettacolo

Miriana Trevisan rinviata a giudizio per diffamazione: molestie inventate

CoverMedia

15.10.2018 - 08:14

Source: Covermedia

Dopo aver puntato il dito verso il produttore Massimiliano Caroletti, la 45enne si era scagliata contro il regista premio Oscar Giuseppe Tornatore.

Il gip di Roma ha rinviato a giudizio Miriana Trevisan per diffamazione.

Un anno fa l’ex velina di Striscia la Notizia aveva accusato il produttore Massimiliano Caroletti, e marito di Eva Henger, di averla molestata sul set del film «Bastardi»: evento rivelato dalla 45enne durante un’intervista a Vanity Fair, nella quale dichiarò che in seguito al rifiuto la sua parte nella produzione fu notevolmente ridimensionata.

«Il produttore, Massimiliano Caroletti, mi diede il tormento per giorni», aveva confessato al magazine Miriana Trevisan, nel 2017.

«Io ero sconvolta dalla sua sfacciataggine anche perché stava per arrivare sul set sua moglie, Eva Henger. Lo rifiutai in tutti i modi. Un bel giorno mi chiamarono per dirmi che il copione era cambiato: avevano tagliato quasi tutte le mie scene».

Alla luce delle sue affermazioni, Caroletti presentò una denuncia in Procura.

Ora secondo il report de Il Messaggero il gip ha accolto le richieste del pm Roberto Felici fissando il processo al prossimo 12 marzo.

Dopo aver accusato il marito della Henger, la Trevisan si era scagliata anche contro il regista premio Oscar Giuseppe Tornatore, che seppur mortificato dalle accuse ha sempre replicato: «Io ho la coscienza a posto».

Curiosità da star

Tornare alla home page

CoverMedia