Notte Taranta: via al Concertone, location teatrale

ANSA

22.8.2020 - 20:25

Source: ANSA

Registrazione dell'evento senza pubblico, su Rai 2 il 28/8

MELPIGNANO, 22 AGO – Un palco basso e minimal. Sullo sfondo il barocco dell'ex Convento degli Agostiniani di Melpignano, a sinistra una composizione di luminarie salentine, ad evocare la tradizione della pizzica che quest'anno non farà ballare centinaia di migliaia di persone in piazza a causa delle restrizioni anti covid. Inizia alle 20.30 la registrazione del concertone della Notte della Taranta, in una versione senza pubblico che andrà in onda su Rai 2 il 28 agosto alle 20.50.

L'atmosfera, rispetto alle 22 edizioni precedenti, è più teatrale e meno dirompente. Ci sono i tamburelli dell'Orchestra della Taranta, smorzati dalla dolcezza degli archi della Orchestra Roma Sinfonietta. E poi tanta danza contemporanea, coreografie firmate da Sharon Eyal, gli abiti disegnati da Maria Grazia Chiuri, salentina, direttore creativo di Dior.

Tre i super ospiti, invitati dal maestro concertatore Paolo Buonvino e dalla Fondazione La Notte della Taranta: Mahmood, Diodato e Gianna Nannini. Il primo canterà una canzone in arabo Sabry 2 aleel, canto d'amore portato alla ribalta da Shereen, primo ricordo d'infanzia dell'artista che la ascoltava in macchina con il padre. Nannini ha scelto invece di riproporre il brano Fimmene Fimmene che già nel 2004 con la sua grinta e voce inconfondibile conquistò il pubblico. Punta invece su Beddrha ci Dormi, classico della tradizione salentina, il tarantino Diodato. A condurre i telespettatori in un viaggio fatto di «incontri» e «contaminazioni», proprio in un momento in cui il contatto fisico è bandito per via delle restrizioni anti-covid, l'attore pugliese Sergio Rubini. (ANSA).

Tornare alla home page

ANSA