Soundgarden: reunion dopo il suicidio di Chris Cornell

CoverMedia

10.10.2018 - 13:12

Source: Covermedia

Prima intervista insieme per i restanti componenti della band, che non escludono un ritorno sulla scena musicale.

I Soundgarden hanno rilasciato la loro prima intervista a oltre un anno dalla scomparsa di Chris Cornell, morto suicida nel maggio 2017.

Nonostante il dolore sia ancora forte, il gruppo ha manifestato le proprie intenzioni di continuare a produrre nuova musica, nel ricordo del loro leader, toltosi la vita al termine di un concerto della band a Detroit.

«Ci stiamo ancora prendendo del tempo e ci stiamo dando il modo di elaborare tutto quello che ci è successo», ha dichiarato il batterista della rockband Matt Cameron in un'intervista con Rolling Stone. «Ci piacerebbe sicuramente provare a continuare a fare qualcosa, trovare il modo di fare delle cose insieme».

«A un livello personale non siamo ancora riusciti a uscire insieme tutti e tre. Stiamo attraverso un processo di guarigione, è naturale, poi penseremo a quali potranno essere i prossimi passi», ha aggiunto il bassista Ben Sheperd.

In una separata intervista rilasciata a Billboard, Kim Thayil ha dichiarato come lui e i suoi bandmates stiano prendendo spunto da altri gruppi, orfani dei loro frontman.

«Spesso facciamo riferimento alla storia del rock e abbiamo spesso parlato di ciò che hanno fatto altre band in situazioni simili. Non perché abbiamo un piano esatto, ma solo per capire come altre band abbiano gestito situazioni uscendone in maniera dignitosa e come altre invece lo abbiano fatto in maniera goffa e insensibile».

L’intervista è stata realizzata domenica, lo stesso giorno in cui è stata inaugurata la statua dedicata a Chris nella sua nativa Seattle.

Curiosità da star

Tornare alla home page

CoverMedia