Scandalo in Premier League

Conte e Tuchel si affrontano a muso duro

bfi

15.8.2022

Conte dopo le scintille con Tuchel: «Se vedo aggressività io rispondo...»

Conte dopo le scintille con Tuchel: «Se vedo aggressività io rispondo...»

Antonio Conte, in conferenza dopo il pareggio tra il suo Tottenham e il Chelsea per 2-2, parla del battibecco avuto col tecnico avversario Thomas Tuchel.

15.08.2022

Durante la vivace partita di cartello tra Chelsea e Tottenham (2-2), i due allenatori si sono scontrati violentemente più di una volta. Conte e Tuchel hanno dovuto essere separati e l'arbitro ha estratto due cartellini rossi.

bfi

15.8.2022

City e Arsenal non hanno sbagliato le prime due gare della stagione, mentre Chelsea e Tottenham si sono ritrovati a sfidarsi già nella seconda giornata, lasciando sul campo due punti a testa.

Il derby, uno dei moltissimi di Londra visto che la città conta ben sette squadre tenendo conto solamente della Premier League, è finito con un pareggio (2-2), grazie alla rete del capitano degli Spurs Harry Kane che al 96esimo ha ristabilito gli equilibri. Questo dopo che il Chelsea era andato in vantaggio due volte nella sfida dello Stamford Bridge: il nuovo arrivato Kalidou Koulibaly (19esimo) e Reece James (77esimo) hanno portato i Blues in vantaggio per due volte, mentre Pierre Emil Hojberg (68esimo) e Harry Kane appunto (96esimo) hanno segnato le reti per gli ospiti.

Conte vs Tuchel

Se la partita in campo ha mantenuto le promesse, regalando spettacolo e reti, la scena, alla fine della contesa - e anche prima - l'hanno rubata i due allenatori. Quando Thomas Tuchel (Chelsea) e Antonio Conte (Tottenham Hotspur) si sono stretti la mano, non si sono lasciati, ma hanno iniziato a inveire uno all'indirizzo dell'altro, tanto che hanno dovuto separati.

L'arbitro non ha esitato e ha comminato un cartellino rosso a entrambi, che di conseguenza, dovranno guardare le prossime partite delle loro squadre dalla tribuna.

Ma le scintille tra i due allenatori erano già iniziate a partita in corso.

Dopo la rete di Pierre-Emile Höjbjerg del Tottenham, che aveva portato il risultato parziale sull'1-1, Conte aveva esultato provocatoriamente in direzione della panchina del Chelsea, accendendo già le ire di Tuchel. L'allenatore dei Blues si è così scagliato contro il tecnico italiano degli Spurs: entrambi hanno dovuto essere separati dai rispettivi staff tecnici oltre che dal quarto uomo e Eric Dier, che è intervenuto per mediare.

Dopo la rete del nuovo vantaggio per il Chelsea, è stato Tuchel festeggiare correndo provocatoriamente davanti alla panchina degli Spurs.

Tuchel: «Assolutamente ridicolo»

Al termine della contesa, il tecnico tedesco del Chelsea ha dichiarato a Sky che «Non so quanti falli tattici abbiano fatto Hojbjerg e Bentancur oggi. Da quando si possono tirare i capelli in una partita di calcio? Assolutamente ridicolo. Solo una squadra meritava di vincere, noi».

Conte: «All'aggressione rispondo con aggressione»

Antonio Conte, ai microfoni di Sky ha invece detto di non voler commentare la situazione tra lui e Tuchel. «Se c'è un problema è tra me e lui e con nessun altro. C'è la TV e il video per capire cosa è successo. Di sicuro, non sono uno passivo. Se subisco un'aggressione, rispondo con l'aggressione. Ripeto, non è un problema. È stata una grande partita con due rivali».

Jamie Carragher, commentatore per Sky, ha invece così concluso la cronaca della sfida in campo e della scaramuccia tra i due allenatori del match: «Che campionato abbiamo. Questo riassume la Premier League dentro e fuori dal campo. Assolutamente fantastico, non si può distogliere lo sguardo per un minuto».

Una Premier League che promette scintille, dentro e fuori dal campo. Come non dargli ragione.