L'Arabia Saudita investe nel grande calcio

I sauditi mettono sul piatto 5 miliardi per diventare proprietari del ManU

bfi

22.10.2018

Il principe saudita Mohammad bin Salman
Keystone

I contatti tra la casa reale saudita e la famiglia Glazer continuano. Dopo PSG e Manchester City anche il ManU potrebbe finire nelle mani degli arabi. 

Se il PSg è nella mani di qatarioti e il Manchester City è di proprietà dello sceicco Mansour (Emirati Arabi Uniti) , presto, anche il Manchester United potrebbe diventare di proprietà di una famiglia araba, più precisamente saudita. 

La famiglia reale dell'Arabia Saudita sta pianificando di comperare i Red Devils mettendo sul piatto 4 miliardi di sterline (ca. 5 miliardi e 200 milioni di franchi). I sauditi incontreranno presto i Glazer, attuali proprietari del club inglese, per discutere l'affare.

L'incontro è stato rimandanto di alcune settimane in seguito all'uccisione del giornalista saudita Jamal Khashoggi. Diverse fonti credono che il mandante di tale omicidio sia proprio il principe saudita Prince Mohammad bin Salman. Non è il primo approccio tra gli statunitensi e i sauditi in quanto il club di proprietà della famiglia Glazer ha già contatti con Saudi Arabia Telecom.

Diversi tifosi dei Red Devils sono già sulle barricate solo all'idea che il loro club possa passare in mani arabe, anche se i cugini del Manchester City hanno già mostrato quanto limitato sia il potere della loro resistenza.

Tornare alla home pageTorna agli sport