Football Leaks 'premia' l'anti-personaggio

Kanté: «Mi basta lo stipendio che prendo»

bfi

15.11.2018

N'Golo Kanté, centrocampista della Francia campione del Mondo
Keystone

Secondo Football Leaks N'Golo Kantè si è rifiutato di evadere il fisco inglese facendosi girare dei soldi su conti offshore.

Altre notizie provenienti dai dossier di Football Leaks, stavolta in positivo; se molti, tanti, quasi tutti i calciatori di Premeir League ricevono soldi su conti offshore per evadere il fisco inglese, N'Golo Kanté non lo ha fatto.

Lo si era capito da tempo che il centrocampista francese è uno diverso, un personaggio schivo, timido fuori dal campo, dove tutti fanno a gara per mostrarsi, anche con la Coppa del Mondo tra le mani. Lui, figlio di emigranti maliani, nato a Parigi, a proposito dei conti offshore ha commentato: «Mi basta lo stipendio lo prendo».

Lui, che è stato persuaso dai suoi compagni di squadra del Chelsea a non correre per arrivare agli allenamenti, ma a comperarsi un'automobile. Kanté li ha ascoltati, in parte, ma invece di comperarsi una Ferrari, una Maserati, una potentissima Mercedes o chissà quale altra macchina per pochi, oggi arriva allo stadio su una Mini Cooper S. Tutto lì.

«Non sono mai stato appassionato di automobili - ha confermato lo stesso giocatore francese - questa Mini l'ho comperata quando sono arrivato al Leicester e mi va ancora benissimo». 

N'Golo Kanté è un ragazzo diverso, incapace di alzare la Coppa del Mondo davanti a miliardi di persone per la sua grande timidezza, ma capace di mettere in campo un'energia incredibile e un'etica del lavoro che trova pochi uguali nel mondo del calcio. Un anti-personaggio, che in questo momento di scandali e furbizie rimette l'onestà e la semplicità al centro del campo. Grazie. 

Tornare alla home pageTorna agli sport