Un grande attaccante, ispiratore, commediante e abile commerciante 

bfi

2.6.2020 - 09:00

Zlatan Ibrahimovic, ieri e oggi
Getty-Teleclub

Non si sa ancora se tornerà a giocare a Milano, certo è, che Zlatan Ibrahimovic è un grande sportivo, oltre che un personaggio davvero versatile. 

38 anni, 540 reti segnate, vincitore del campionato olandese (PSV), Serie A (Inter, Milan), Community Shield (Manchester United), La Liga (Barcelona), Ligue 1 (PSG), trionfatore in diversi tornei internazionali oltre che vincitore della Scarpa d'Oro nel 2012. Numeri che riescono in parte a presentare la carriera fantastica del centravanti svedese, ma che non possono rendere pienamente omaggio al personaggio 'Zlatan'. 

Perché Zlatan Ibrahimovic non è solo un grandissimo attaccante e un serissimo professionista. Lo svedese è molto altro.

Con l'aiuto dei suoi tweet cercheremo di ridare la globalità del calciatore, che forse più di tutti, sa sfruttare la sua notorietà, il suo humor, le sue doti, la sua autostima e i nuovi social media come nessun altro.

Che piaccia o meno, Zlatan è un vulcano di energia in campo e di idee fuori da esso. Seguiamolo. 

Non mollare mai

A 36 anni, vittima di un serio incidente ad un ginocchio, Ibra poteva dire basta al calcio. Quasi tutti i suoi coetanei avevano già smesso. Zlatan no.

Ha accettato di giocare a Los Angeles prima, e di tornare a Milano. Zlatan non molla. 

Reti e magie 

540 reti segnate in carriera, è roba per pochi eletti. 52 nelle ultime tre stagioni. Ibrahimovic continua a mettere a segno reti di pregevole fattura. Per lui l'età sembra essere solo un altro numero. 

Auto-proclamatosi «Dio del calcio»

Lo svedese non manca certo di autostima, e di una buona dose di ironia.

Irriverente e presuntuoso

C'è chi detesta la sua vena presuntuosa, chi invece apprezza la sua arte nel trovare sempre delle nuove similitudini tra lui e altri grandi. 

Atleta oltre il calcio

Grande amante e praticante di arti marziali, Zlatan dimostra quanta passione e determinazione sa mettere anche in questi aspetti.

Veni, vidi, vici

Ovunque è approdato, lo svedese ha portato successi e trionfi. Le sue reti e il suo richiamo mediatico gli hanno permesso di giocare per i maggiori club europei. Solo la Bundesliga è rimasta fuori dai radar del 38enne. 

Mediatico, mediatico, mediatico

Associare il volto di Zlatan ad un prodotto è simbolo di successo. In Svezia, Inghilterra, Francia, Spagna, Italia e specialmente negli Stati Uniti, Zlatan Ibrahimovic si è prestato a numerose campagne pubblicitarie. 

Un mattacchione sempre presente

Sui social media Zlatan non manca una puntata. Il 38enne si diverte e non manca occasione per farlo sapere. 

Mister 'Cool' 

Molto focoso negli anni giovanili, l'attaccante svedese è diventato più tranquillo con il passare degli anni. 

Generoso

Zlatan, oggi, sa anche usare la sua immagine a favore dei meno fortunati. Complimenti. Un campione davvero straordinario; che piaccia o meno. 

Tornare alla home pageTorna agli sport