Sorteggi Champions League

Un derby italiano, Sommer contro Haaland, Real favorito

Swisstxt - La redazione

17.3.2023 - 12:46

KEY

I quarti di finale di Champions League metteranno a confronto Yann Sommer ed Erling Haaland. Ma non solo. Vi sarà un derby italiano, mentre la terza formazione della Serie A incontrerà il pericolosissimo Benfica. 

Swisstxt - La redazione

17.3.2023 - 12:46

In un sorteggio totalmente aperto i bavaresi, che agli ottavi hanno eliminato il PSG, hanno pescato il Manchester City di Erling Haaland. Una super sfida tra le squadre di Guardiola e Nagelsmann. Lo spettacolo sarà assicurato. Haaland torna a sfidare il Bayern. Mentre Mané ritorna in Inghilterra. 

In caso di passaggio del turno, i tedeschi affronteranno in semifinale la vincente tra Real e Chelsea. In ogni caso sarà una semifinale di lusso. Tutte queste quattro squadre hanno disputato la finale di Champions negli ultimi tre anni.

Dall'altra parte del tabellone sono invece presenti tutte le italiane. Esclusa così una finalissima tutta italiana.

L'urna di Nyon ha messo a confronto Milan e Napoli, con la capolista di Serie A che, in caso di successo, dovrà battere la vincente della doppia sfida tra Benfica e Inter per aggiudicarsi un posto nella finale di Istanbul.

Per il Napoli sarà il secondo derby europeo della sua storia. 

*In virtù del fatto che il Milan che ha chiuso lo scorso campionato davanti all'Inter, sono stati i nerazzurri - sorteggiati in casa come i rossoneri - a invertire il proprio accoppiamento, disputando così la gara di ritorno al Meazza.

I commenti delle milanesi

«È un sorteggio importante, il Benfica ha dimostrato di essere all'altezza della situazione, è una squadra forte. Ma ogni avversaria che affronti a questo punto è difficile», così il vicepresidente dell'Inter Javier Zanetti.

«Il Napoli sarà un avversario molto difficile, sta attraversando un'annata straordinaria e un grande percorso. Sta giocando veramente bene, saranno partite aperte in cui dovremo alzare il livello e fare grandi prestazioni. Per andare avanti servirà altro. Le competizioni europee sono sempre particolari e diverse dal campionato, dove stanno dimostrando di essere superiori a tutti, con prestazioni impressionanti. Bisogna rispettarli. Il Milan però ha una storia e ce la giocheremo», il commento a caldo del vicepresidente onorario del Milan Franco Baresi.

Le italiane, mai così bene negli ultimi 17 anni

Tre le squadre italiane (Napoli, Milan e Inter), due inglesi (Manchester City e Chelsea), una spagnola (Real Madrid), una tedesca (Bayern Monaco) e una portoghese (Benfica), questa la composizione per nazione delle otto che giocheranno i quarti di finale di Champions League.

Così, nonostante il calcio italiano sia in ascesa da anni - eccezion fatta per la conquista del campionato europeo di calcio nel 2021 - questa edizione di Champions League evidenzia, se non un cambiamento di rotta, sicuramente un piccola impresa.

Già, un'impresa che non si verificava dalla stagione 2005-2006, quando ai quarti si qualificarono Juventus, Inter e Milan. Un'attesa durata 17 anni. Ma ciò che impressiona di più è il fatto che le squadre di Serie A, battono la Premier League, LaLiga e la Bundesliga.

Inoltre, nelle sei gare degli ottavi, le tre formazioni italiane non hanno subito gol, segnandone 7. E se Inter e Milan non hanno certo impressionato per bel gioco e affondi a rete, il Napoli di Spalletti - così come in patria dove sta dominando il campionato - segna, diverte e si inserisce tra le quattro favorite alla vittoria finale.

Negli ultimi 13 anni, da quando un'italiana (Inter) ha vinto la coppa dalle grandi orecchie per l'ultima volta, la Spagna ha fatto man bassa vincendo sette volte il trofeo. Tre volte hanno trionfato le inglesi, mentre due volte hanno esultato i bavaresi del Bayern. La Francia, con il suo PSG, invece, ha raggiunto la finale una volta sola, quando nel 2020 i parigini persero per 1-0 contro il Bayern di Monaco.

Swisstxt - La redazione