Olimpia-ticker

🥇MARCO ODERMATT D'ORO IN GIGANTE! 

La redazione

13.2.2022

Marco Odermatt, of Switzerland, celebrates winning the gold medal in the men's giant slalom at the 2022 Winter Olympics, Sunday, Feb. 13, 2022, in the Yanqing district of Beijing. (AP Photo/Luca Bruno)
Marco Odermatt, campione olimpico di Slalom Gigante!
KEYSTONE

Il 24enne di Buochs ha vinto la sua gara, nonostante le condizioni di visibilità avverse. Terza medaglia d'oro per la Svizzera. Quinta vittoria per il team svizzero femminile di curling. Seguite con noi la giornata olimpica.

La redazione

13.2.2022

  • Liveticker
    Nuovi contributi
  • Liveticker finito
  • Hockey maschile: sarà Svizzera-Repubblica Ceca

    Con gli ultimi incontri del Gruppo A, si è definito il tabellone dei playoff che daranno accesso ai quarti di finale del torneo olimpico. Alla Svizzera è toccata la miglior terza, la Repubblica Ceca, già affrontata nel turno preliminare (2-1 ai rigori per Kovar e soci). Un eventuale successo porterà i ragazzi di Fischer a sfidare la Finlandia.

  • Biathlon, inseguimento

    Nell'inseguimento di biathlon ori per il francese Quentin Fillon Maillet e per la norvegese Marte Olsbu Roeiselan. 24esimo posto per la svizzera Amy Baserga.

  • Hockey maschile: Finlandia-Svezia: 4-3

    Alla Finlandia di rimonta il derby con la Svezia. Le due squadre a braccetto ai quarti e per la Svizzera si prospetta una sfida con la Cechia.

  • Gigante maschile: ORO per MARCO ODERMATT!

    Il nidvaldese, dominatore in stagione nella specialità, sulle nevi di Yanqing ha imitato le imprese compiute da Beat Feuz in discesa e da Lara Gut-Behrami in super G, regalando ai colori rossocrociati il 3o oro e l'8a medaglia di Beijing 2022.

    Il 24enne, già in testa dopo il primo tracciato, ha preceduto lo sloveno Zan Kranjec, autore di una spettacolare rimonta nella seconda prova, e il francese Mathieu Faivre. Gino Caviezel ha chiuso la prova all'8o posto, mentre Justin Murisier e Loic Meillard sono usciti nella 1a manche.

    «Incredibile che abbia funzionato!»

    «Ho rischiato di nuovo tutto nella seconda manche, avrei potuto cadere di nuovo come nel superG, ma se non rischi, finisci quarto e non volevo questo. Incredibile che abbia funzionato», ha detto Marco Odermatt in una prima dichiarazione a SRF, «Sono orgoglioso di poter seguire le orme di Carlo Janka», ultimo oro olimpico per la Svizzera in Gigante nel 2010.

  • Fondo, staffetta 4x10km maschile: dominio netto dei russi

    Alexander Bolshunov (terza medaglia per lui a questi Giochi) e compagni hanno dominato la prova, vincendo il quarto oro per la Russia,  imponendosi con più di un minuto di vantaggio su Norvegia e Francia, piazzatesi rispettivamente al secondo e al terzo posto.

    La Svizzera ha chiuso la prova in settima posizione, sinonimo di diploma. Dario Cologna, primo frazionista del quartetto completato da Jonas Baumann, Candide Pralong e Roman Furger, tornerà sulla neve per la sua ultima gara olimpica sabato per la 50km.

  • Curling femminile: 5a vittoria per il team Tirinzoni
    Il team svizzero
    keystone

    Nel torneo olimpico femminile la Svizzera ha infatti firmato la quinta vittoria in cinque partite, battendo per 8-4 il Canada.

  • Gigante maschile: 2a prova spostata alle 8:00

    La neve che continua a scendere copioso a Yanqing ha costretto gli organizzatori a spostare l'inizio della seconda manche.

  • Gigante maschile, 1a manche: Odermatt davanti a tutti

    Sotto la fitta nevicata di Yanqing, il nidvaldese ha fatto registrare il miglior tempo nella prima manche, ma dovrà guardarsi attentamente le spalle, visto che nel giro di 19 centesimi ci sono 4 agguerriti rivali. Il 24enne ha fatto una gara tutta all'attacco dopo aver commesso un piccolo errore in alto, chiudendo in 1'02"93 e battendo di 0"04 l'austriaco Brennsteiner e di 0"08 il francese Faivre. Caviezel ha accusato un ritardo di 0"97, mentre sono usciti sia Murisier sia Meillard.

  • Pattinaggio: Valiyeya sulla lista di partenza

    La russa Kamila Valiyeva è sulla lista di partenza per il programma corto femminile di martedì nonostante il suo caso di doping sia tutt'ora in corso di giudizio da parte del tribunale sportivo. Leggete qui le ultime novità sul caso Valiyeva. 

  • Olimpiadi finite per Petra Vhlova

    La protetta di Mauro Pini, reduce dall'oro in slalom, ha deciso di «rinunciare alla combinata olimpica per il riacutizzarsi dell'infiammazione al tendine della caviglia». La 26enne aveva ottime chance di conquistare un'altra medaglia nella gara di giovedì ma ha preferito «non peggiorare la situazione visti gli importanti obiettivi che ha prima del termine della stagione», si legge in un comunicato della federazione slovacca. La Vlhova, si spiega, «trascorrerà qualche giorno a casa per incamerare le energie necessarie per il rush finale».

  • Monobob: Hasler 6a a metà gara

    La 23enne ex pallavolista, passata nel 2017 alla disciplina sul ghiaccio grazie alle sue doti atletiche, occupa infatti la sesta posizione dopo le prime due manche a 1"94 dalla statunitense Kaillie Humphries, che ha dato più di un secondo a tutta la concorrenza.

  • Discesa donne, annullato secondo allenamento

    Troppa infatti la neve caduta sulla pista olimpica di Yanqing per permettere il regolare svolgimento della prova. La decisione è stata presa della Federazione internazionale di sci in accordo con gli organizzatori. Un altro test è comunque previsto lunedì.

    Ti sei perso la giornata olimpica di ieri? clicca qui per il riassunto.