Sogni d'ORO

🥇Suter: «Questa medaglia l'ho sognata fin da bambina»

15.2.2022

Corinne Suter, of Switzerland, gold, reacts during the medal ceremony for the women's downhill at the 2022 Winter Olympics, Tuesday, Feb. 15, 2022, in the Yanqing district of Beijing. (AP Photo/Alessandro Trovati)
Corinne Suter
KEYSTONE

La neo campionessa olimpica di discesa, capace di mettersi alle spalle la rediviva Sofia Goggia, ha conquistato il quinto oro per la Svizzera, il primo olimpico della sua già straordinaria carriera. 

15.2.2022

Pochi minuti dopo che Sofia Goggia aveva frantumato il miglior tempo della connazionale Nadia Delago, è arrivata Corinne Suter, velocissima: 16 i centesimi di vantaggio sulla rivale italiana, che hanno lasciato anche la squadra italiana a bocca aperta consegnando il gradino più alto del podio alla sciatrice rossocrociata. 

«Questa è la corsa più bella di sempre per me», ha dettto la ragazza di Svitto in un'intervista a SRF al termine della sua gara.

Oro mondiale conquistato nel 2021, due coppe di cristallo, una in SuperG e l'altra in Discesa (2020), questo è senza dubbio il più grande successo della sua carriera, un sogno d'infanzia diventato realtà a 27 anni.

«Da bambina ho sempre e solo sognato le Olimpiadi. Non so ancora cosa dire. È incredibilmente bello».

Corinne Suter non si è fatta distrarre dalle condizioni difficili dopo che la partenza della gara era stata posticipata di mezz'ora a causa del forte vento. 

«Ogni tanto c'era un vento contrario, poi un vento in coda, non ci ho fatto caso», ha rivelato la vincitrice, più sorpresa che felice dopo aver tagliato il traguardo.

«Non ho potuto valutare la mia prestazione quando sono arrivata al traguardo» ha spiegato Suter. «Ho la sensazione che quando si tratta di qualcosa di grosso, allora riesco a dare il mio meglio. Oggi ci sono riuscita bene».

Ed è proprio questa mentalità vincente ad aver accompagnato la sciatrice rossocrociata dai Mondiali di Are, quando vinse la sua prima medaglia iridata, d'argento nel 2019.

«Quella medaglia mi diede fiducia, ho capito di potercela fare.  Se la testa non ci crede, il tutto diventa estremamente difficile invece».

Dopo i due globi di cristallo vinti nel 2020, la medaglia d'oro agli scorsi Mondiali e l'oro olimpico di Pechino  la domanda sorge spontanea: cosa potrà ancora vincere in carriera la 27enne di Svitto?