Federer torna a Wimbledon

«Ho vinto questo torneo otto volte, la prego di credermi»

fon

8.12.2022

Roger Federer ha vinto il prestigioso torneo di Wimbledon otto volte nel corso della sua illustre carriera. Tuttavia recentemente a King Roger è stato negato l'accesso al terreno da gioco.

fon

8.12.2022

Una volta vinto l'unico torneo del Grande Slam sull'erba, si diventa automaticamente membri dell'All England Lawn Tennis Club. Ma se non avete la tessera che lo confermi, a quanto pare non serve a nulla aver trionfato otto volte sul "prato sacro". Lo conferma Roger Federer, il quale recentemente ha tentato invano di accedere ai campi da tennis a sud ovest di Londra.

«Ero a Tokyo per lavorare con il mio sponsor Uniqlo e sono tornato a Londra, dove avevo un appuntamento con un medico per avere un secondo parere sul mio ginocchio», ha raccontato Roger Federer al talk show del comico Trevor Noah «The Daily Show». Tuttavia, l'ex tennista non aveva annunciato la sua visita nella capitale inglese e tanto meno al tennis club di Wimbledon.

«Non sapevo se avrei avuto il tempo di visitare il club», ha spiegato il 41enne. Quando la visita medica è terminata, tuttavia, il maestro aveva ancora due ore di tempo da spendere in Inghilterra. Invece di andare direttamente all'aeroporto, Federer ha deciso di fare una capatina a Church Road. L'unico problema è che «non ero mai stato a Wimbledon al di fuori del torneo», ha ammesso ridendo il basilese.

«Devi essere un membro»

Federer, che viaggiava con l'allenatore Severin Lüthi, ha dunque cercato di accedere al club attraverso l'ingresso degli ospiti. «Sono sceso dall'auto dicendo al mio amico che avrei parlato con l'addetto alla sicurezza e probabilmente ci avrebbero lasciati entrare», ha riferito Federer.

Niente affatto. Fermato all'ingresso, il renano viene informato che per poter entrare deve mostrare la tessera di membro, oggetto che non ha con sé. «Sono un membro, ma non ho la tessera in questo momento. Quando sono qui di solito, gioco. Ora sono a Wimbledon per la prima volta quando il torneo non è in corso e non so da dove posso entrare». La riposta: «C'è un'altra entrata dalla parte opposta, ma solamente per i membri».

Quanta fatica...

«Mi dispiace tanto, non riesco ancora a credere di averlo detto. Mi sento ancora in colpa», ha confessato Federer al suo intervistatore, prima di raccontare il seguito della storia: «Ho guardato l'addetto alla sicurezza e gli ho detto: "Ho vinto questo torneo otto volte. La prego di credermi, sono un membro. Dove posso entrare?"».

L'uomo, tuttavia, è rimasto impassibile. Federer di conseguenza è tornato in macchina e ha cercato la seconda entrata. Questa volta appena è sceso dalla vettura è stato riconosciuto, anche dal personale addetto alla sicurezza. «Oh mio Dio, signor Federer, cosa ci fa qui? Ha la tessera?», viene di nuovo chiesto a Roger, il quale ha dovuto rispondere: «No. Ma posso entrare lo stesso?».

Finalmente il 20 volte vincitore di un torneo del Grande Slam ottiene la risposta che desiderava: «Certo, apriremo il cancello. Ci penso io», gli viene detto. Poco dopo Roger ha finalmente potuto gustarsi un tè nell'esclusivo club tennistico di Wimbledon, per il quale ha dovuto faticare più del previsto. «È stato terribile», ha riassunto l'accaduto ridendo Federer.