ONG

Superati i 150 morti durante le proteste in Iran, tra cui 9 minori

SDA

5.10.2022 - 19:02

Non si fermano le proteste in Iran. Immagine d'archivio di una manifestazione di sostegno a Istanbul.
Non si fermano le proteste in Iran. Immagine d'archivio di una manifestazione di sostegno a Istanbul.
Keystone

Almeno 154 persone, tra cui 9 minori, sono rimasti uccisi in scontri con le forze dell'ordine durante le proteste in corso da quasi tre settimane in Iran.

SDA

5.10.2022 - 19:02

Lo rende noto la Ong con sede ad Oslo 'Iran Human Rights', secondo quanto riporta Iran International, portale di dissidenti iraniani all'estero.

Dimostrazioni in varie città del Paese si sono tenute dopo la morte della 22enne curda Mahsa Amini, il 16 settembre a Teheran, in seguito all'arresto da parte della polizia morale perché non portava il velo in modo corretto.

Le proteste continuano

Si tratta di proteste che non accennano a placarsi: la Bbc ha pubblicato sul suo sito un nuovo video dove si mostrano delle giovani studentesse mentre provocano un miliziano della temuta forza paramilitare iraniana Basij che si stava esibendo in un comizio di strada. Le giovani donne agitano in aria il velo e gli gridano: «vattene via, Basiji». Il video – secondo la Bbc – potrebbe essere stato girato ieri, martedì, a Shiraz.

Le milizie Basij hanno aiutato la sicurezza a reprimere le proteste scatenate dalla morte di Amini.

In altri filmati diffusi sui social media si vede un uomo che grida «morte al dittatore» mentre un altro gruppo di ragazze cammina in mezzo al traffico nella città nord-occidentale di Sanandaj e una donna anziana che applaude mentre le studentesse senza velo cantano «libertà, libertà, libertà».

SDA