Pandemia

Il Covid in Ticino non molla la presa, quasi un morto al giorno

Swisstxt / pab

30.11.2022 - 10:59

I dati settimanali del Covid in Ticino
I dati settimanali del Covid in Ticino
Tipress

In Ticino nell'ultima settimana sono aumentati i contagi, i ricoveri in ospedale e pure il numero delle persone decedute per cause legate al Covid. Il virus continua a espandersi anche nelle case anziani. Tendenze diverse a livello nazionale.

Swisstxt / pab

30.11.2022 - 10:59

Torna di nuovo a crescere il numero dei morti a causa del virus, che come ricordano le autorità sanitarie ticinesi nel dare le cifre della pandemia, «continua a essere presente nella popolazione a un livello elevato».

Sei persone sono decedute nell'ultima settimana per cause legate al SARS-CoV-2. Sette giorni fa i morti erano stati due, dopo un periodo in cui v'erano stati tra gli otto e i nove decessi per tre settimane. 

L'evoluzione attuale della pandemia, stando ai dati del cantone, mostra un  aumento delle infezioni (negli ultimi sette giorni ci sono stati 1’403 nuovi contagi, +9% rispetto alla settimana precedente quando erano stati 1'287).

Cresce anche il numero delle persone ricoverate in isolamento per Covid, sono 109 (+3,8% rispetto alla settimana precedente). In terapia intensiva si contano 4 persone ricoverate, lo stesso numero di una settimana fa.

Più case anziani colpite

Per quanto riguarda le case per anziani ticinesi, nella settimana dal 21 al 27 novembre, i casi sono aumentati, passando dai 57 della settimana precedente ai 75 annunciati nell'ultimo bollettino. Pure le strutture interessate crescono e passano da 12 a 16, su un totale di 69.

Quattro residenti hanno dovuto essere ospedalizzati (due la settimana precedente) per un totale di 203 da inizio pandemia) e uno ha perso la vita (la settimana scorsa si erano registrati due decessi). Salgono quindi a quota 428 gli ospiti delle case anziani che sono deceduti per colpa del Covid.

Gli anziani guariti sono ben 66, per un totale di 3'106 dalla primavera del 2020.

Le raccomandazioni sono sempre valide

L’Ufficio del medico cantonale raccomanda di continuare a osservare le misure base di protezione, in particolare avere una buona igiene delle mani, tenere la distanza sociale e arieggiare periodicamente i locali.

La autorità invitano a indossare la mascherina negli spazi chiusi, nei trasporti pubblici e nei luoghi affollati a tutela della propria salute e a protezione della popolazione più vulnerabile.

La vaccinazione di richiamo offre sempre ancora una buona protezione contro le forme più gravi della malattia e per questo è caldamente raccomandata alle persone più vulnerabili.

Tendenze diverse a livello nazionale

Stando ai dati forniti martedì dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) in Svizzera la tendenza sui nuovi contagi causati dal Covid è diversa che in Ticino. In effetti le nuove infezioni sono calate nell'ultima settimana, dove si sono registrati 19'073 casi, a fronte dei 21'194 casi di settimana scorsa, quando erano stati 2'121 in più.

I morti a livello nazionale sono 20 e i ricoverati 369, mentre sette giorni fa si contavano 16 decessi e 272 ricoveri, registrando quindi per entrambi i dati un aumento, significativo in particolare per le ospedalizzazioni (+97).

Per maggiori informazioni su come e dove ottenere la vaccinazione di richiamo anti-Covid in Ticino potete consultare il seguente link.

Swisstxt / pab