Covid-19: oltre 26'300 casi in Svizzera. Ginevra e Ticino sempre i più colpiti

ATS

15.4.2020 - 14:37

Le infezioni da Covid-19 in Svizzera hanno raggiunto quota 26'336, i morti un totale di 973.
Source: KEYSTONE/Alessandro Crinari

Il numero di infezioni da Covid-19 confermate in Svizzera e Liechtenstein ha raggiunto quota 26'336: i nuovi casi rilevati nelle scorse 24 ore sono stati 260, indica l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). I nuovi decessi sono 73, per un totale di 973.

L'incidenza dei contagi in Svizzera è di 308 casi per 100'000 abitanti, una delle più alte in Europa, sottolinea l'UFSP.

L'età mediana dei casi finora confermati da test di laboratorio è di 52 anni (46% uomini, 54% donne). Gli adulti sono stati notevolmente più colpiti dei bambini.

Ginevra e Ticino i più colpiti

Rispetto al numero di abitanti i cantoni più colpiti sono sempre Ginevra (906,5 ogni 100'000 abitanti), Ticino (823,8), Vaud (616,9) e Basilea Città (534). Oltre la media nazionale figurano anche Grigioni (366) e Neuchâtel (320,6).

In Ticino nell'ultima giornata sono stati registrati 15 nuovi infetti e 5 morti, per un totale rispettivamente di 2927 e 263, secondo i dati forniti dalle autorità cantonali. Nei Grigioni le cifre parlano di 2 nuovi contagi e 2 decessi. Di conseguenza le infezioni accertate da Covid-19 sono salite a 740 e i defunti a 37.

Ipertesi e diabetici i più colpiti

La persone ricoverate sono 3045, per un'età mediana di 71 anni. Nel 61% dei casi si tratta di uomini, nel 39% di donne. Circa l'87% aveva una o più malattie preesistenti; più frequentemente ipertensione arteriosa, problemi cardiovascolari e diabete.

L'incidenza dei decessi in Svizzera è di 113 morti per milione di abitanti. Il 60% erano uomini, il 40% donne, per un'età mediana di 84 anni.

I dati pubblicati dall'UFSP si basano su informazioni trasmesse la mattina da laboratori, medici e ospedali, e quindi possono divergere dalle cifre comunicate dai Cantoni.

Cambia il comportamento dei pazienti

In base ai dati forniti dai medici del sistema di dichiarazione Sentinella nella settimana dal 4 al 10 aprile il tasso di consultazioni dovute a sospetto di Covid-19 risulta calante rispetto alla settimana precedente. L

'UFSP sottolinea però che l'estrapolazione dei dati di Sentinella ha un valore limitato, poiché i sintomi del nuovo coronavirus differiscono solo leggermente da quelli dell'influenza. Inoltre la situazione attuale sta cambiando il comportamento della popolazione per quanto riguarda le consultazioni mediche.

Le immagini del giorno

Tornare alla home page

ATS