Digitale & Lifestyle

Cervello: le funzioni sono simili in entrambi i generi

CoverMedia

19.11.2019 - 16:08

Little girl drawing When: 27 Feb 2017 Credit: Jaen Stock/Westend61/Cover Images
Source: Jaen Stock/Westend61/Cover Image

I ricercatori della Pennsylvania confutano la teoria secondo cui i maschi sono più portati per la matematica e le scienze.

Non c'è differenza nelle capacità cerebrali – o di calcolo – insite nel cervello di bambini e bambine.

Lo studio, effettuato presso la Carnegie Mellon University (USA), si oppone al luogo comune secondo cui le ragazze sono meno abili nelle materie scientifiche note come STEM, cioè scienza, tecnologia, ingegneria e matematica.

Per provare ciò, gli scienziati della Pennsylvania hanno effettuato delle risonanze magnetiche a 104 giovani partecipanti (dai 3 ai 10 anni) mentre i bimbi guardavano dei video educativi sulla matematica. Tra le attività si contava e si sommava.

Il team ha poi paragonato le scansioni celebrali di maschi e femmine per scorgere delle potenziali divergenze.

«La scienza non si allinea con le convinzioni della gente», assicura la professoressa Jessica Cantlon, leader dello studio.

«Dobbiamo essere al corrente dell’origine di queste differenze tipicamente esacerbate dalla società, ed assicurarci di non causare ineguaglianza di genere».

Secondo la dottoressa, i genitori di figlie femmine dovrebbero incoraggiare le bimbe ad abbracciare queste materie scientifiche, proprio come farebbero con un maschietto.

Alyssa Kersey, della University of Chicago, aggiunge: «Non solo bambini e bambine usano le stesse reti cerebrali quando fanno matematica; vi sono anche similitudini evidenti in tutte le regioni del cervello. Questo è un promemoria importante che ci ricorda che tutti gli esseri umani sono simili, e al contempo ognuno di noi è diverso da chiunque altro».

La ricerca è stata pubblicata nella rivista scientifica Science of Learning.

Tornare alla home page

CoverMedia