Allergie

Cinque modi per evitare che la febbre da fieno rovini il sonno

Covermedia

12.5.2022 - 16:10

Per rendere più sopportabile la stagione delle allergie l'esperta del sonno di Sealy UK, Alison Jones, ha dei trucchi infallibili.

Covermedia

12.5.2022 - 16:10

La febbre da fieno è una delle allergie più comuni.

Chiunque soffre di questa condizione, soprattutto nei mesi primaverili ed estivi, non solo ha difficoltà a svolgere le attività quotidiane, ma fatica persino a dormire.

Per rendere più sopportabile la stagione delle allergie, ci viene in aiuto l'esperta del sonno di Sealy UK, Alison Jones.

Lava le lenzuola regolarmente

Si consiglia di lavare regolarmente lenzuola e biancheria da letto per liberarli dal polline e da altre particelle che potrebbero peggiorare i sintomi. Il lavaggio delle lenzuola, a temperature leggermente superiori a 40°C, è più efficace per rimuovere le tracce di polline degli alberi.

«Molti di noi quando il tempo inizia a migliorare, preferiscono stendere il bucato all'aperto ad asciugare. Tuttavia, per chi soffre di raffreddore da fieno, questo potrebbe rivelarsi un errore – ha osservato Alison Jones –. Per evitare che il polline si attacchi alla biancheria da letto appena lavata, appendi le lenzuola ad asciugare su uno stendibiancheria al chiuso: potrebbe volerci un po' di più, ma ne varrà la pena».

Scegli bene il materasso

Potrebbe essere impossibile eliminare definitivamente gli allergeni, ma avere il materasso giusto può aiutare.

«Proprio come in inverno, quando scegliamo di ricoprire i nostri letti con comode lenzuola di cotone e coperte di lana, anche in primavera è fondamentale apportare modifiche alla camera. Per tenere a bada la polvere e le particelle di polline, prenditi il tempo necessario per trovare cuscini anallergici e set di biancheria da letto antimicrobici», ha affermato Alison.

Fai la doccia prima di andare a letto

Se i sintomi dell'allergia peggiorano di notte, potrebbe valere la pena considerare di cambiare la tua routine.

«Dopo una lunga giornata, microparticelle invisibili possono depositarsi su vestiti, capelli e pelle, soprattutto se hai trascorso molto tempo fuori», ha spiegato l'esperta. «Una doccia veloce per purificare la pelle prima di coricarsi può aiutare a tenere a bada i sintomi di allergia e protegge la biancheria da letto da ulteriori contaminazioni. Invece di tenere i tuoi pigiami piegati sul letto, tieni il pigiama in un cassetto, dove le particelle faticano a depositarsi».

Riduci il pelo degli animali domestici

Gli animali domestici possono essere il perfetto compagno di coccole di notte. Sfortunatamente, i loro peli potrebbero non farti alcun favore.

«La pelliccia è una calamita per la polvere e altri allergeni, il che significa che quando si arrampicano sul tuo letto a tarda notte, sarai tu a soffrire. Se soffri davvero di raffreddore da fieno, prova a far dormire il tuo animale domestico in un'altra stanza per una notte per vedere se i tuoi sintomi migliorano», ha commentato Alison.

Tieni d'occhio i sintomi

Fissa un appuntamento con il tuo medico di famiglia. Sarà in grado di prescrivere i farmaci antiallergici pertinenti per alleviare i sintomi.

«Se noti che i sintomi peggiorano la sera, per trarne tutti i benefici, dovresti assumere il farmaco in prima serata, o poco prima di coricarti».

Covermedia