Digitale & Lifestyle

Genitori che lavorano: controlliamo l’alimentazione

CoverMedia

26.10.2018 - 16:10

Source: Covermedia

A causa degli impegni fuori e dentro casa, il livello di energie delle mamme e dei papà in carriera è molto basso.

Con un apporto nutrizionale scarso, a lungo andare il corpo si accorge delle carenze e risponde con un calo di energie, stanchezza e malumore. Secondo una nuova ricerca effettuata in Gran Bretagna, questo è spesso ciò che accade ai genitori che lavorano e che, per riuscire a gestire al meglio la giornata, fanno colazione in fretta e furia.

Statisticamente, prima di arrivare al lavoro i genitori spendono circa 2 ore a sistemare altre faccende, per un totale di circa 10 ore alla settimana, cioè più di un turno completo in ufficio.

Preparare la colazione e le merende per i bambini, preparare lo zaino di scuola, lavare, stirare, pagare le bollette, riordinare la casa, organizzare la custodia dei bimbi per il pomeriggio.

Di 2.000 genitori intervistati, il 79% ha ammesso di non mangiare abbastanza al mattino, mentre il 42% addirittura saltava la colazione, considerata il pasto principale della giornata. Di conseguenza, un genitore su 10 era spesso di cattivo umore al lavoro: un problema che, per il 44%, portava a discussioni con i colleghi; l’85% significava anche un calo di produttività e concentrazione, soprattutto verso metà mattina.

«Quando la giornata è strapiena di impegni, significa che il corpo e il cervello stanno consumando glucosio», ha spiegato la nutrizionista inglese Laura Clark. «Se manca il giusto carburante entro la prima ora dal risveglio o giù di lì, è possibile avvertire una sensazione di rabbia, e mangiare snack non salutari a metà mattina causa al livello di glucosio di calare più rapidamente».

Secondo la psicologa Becky Spelman, l’impatto degli impegni della vita moderna è eccessivamente pesante sulle mamme e sui papà, e tutte le persone che si sentono sopraffatte da questa condizione dovrebbero parlarne con il proprio datore di lavoro e cercare di ottenere un orario di lavoro più flessibile.

«Il nostro capo dovrebbe assicurarsi che stiamo bene sia mentalmente che fisicamente, dunque proporci orari flessibili per i genitori che lavorano», ha dichiarato la dottoressa Spelman.

Nel caso non riuscissimo a fare un’abbondante colazione, affidiamoci alle barrette di cereali naturali, salutari, che contengono ferro e vitamine.

Tornare alla home page

CoverMedia