Nove consigli per migliorare il mondo nel nostro piccolo

Daria Gfeller, blog sostenibilità

12.2.2018

Fare qualcosa di buono ogni giorno? Rendere la vita un po’ più bella? È più facile di quanto si pensi. Abbiano raccolto nove semplici consigli per cercare di migliorare il mondo.

Anche nel 2018 non potrete salvare il mondo, ma grazie ad alcuni consigli che abbiamo raccolto per voi potete dare una mano non solo a voi stessi ma anche all’ambiente. È indispensabile, come mostra l’impressionante Living Planet Report del WWF.

1. Acquistare prodotti locali

Tutti sanno che acquistare prodotti locali aiuta l’ambiente. Tuttavia non è molto semplice distinguere la merce locale da quella importata sugli scaffali del supermercato. Ma vale la pena dedicarci del tempo. L’uva proveniente dal Cile provoca un quantitativo di emissioni di CO2 superiore di 838 volte rispetto a quella coltivata in Austria, a causa soprattutto del trasporto via nave. Un altro fattore da considerare per fare acquisti sostenibili è il rispetto della stagionalità: il calendario stagionale vi offre un piccolo aiuto.

2. Introdurre una giornata senza carne

Il consumatore svizzero medio consuma un chilo di carne a settimana, ma la nostra agricoltura non è in grado di soddisfare questa domanda e quindi importiamo grandi quantitativi di carne e mangimi concentrati per i nostri animali d’allevamento. Se la Svizzera rinunciasse a queste importazioni sarebbe comunque in grado di produrre internamente la metà della carne attualmente consumata. Ciò significa che con 500 grammi di carne a settimana potremmo ridurre di molto l’impatto ambientale. Un primo passo in questa direzione è introdurre una giornata a settimana senza carne.

3. Evitare l’utilizzo delle borse di plastica

Dove metto tutta la spesa del supermercato? Nella borsa di plastica! Ma poi a casa finisce immediatamente nella spazzatura e qualche settimana dopo nel mare. Naturalmente esistono anche borse monouso ecologiche, ad esempio alla Migros. Quindi ricordate d’ora in poi di portare sempre con voi borse (riutilizzabili) che in più hanno il vantaggio di essere molto più resistenti.

4. Acquistare cotone ecologico

La pianta più coltivata al mondo è il cotone e nonostante corrisponda soltanto al 2,5% dell’intera superficie coltivata per questo scopo viene utilizzato il 16% di tutti gli insetticidi. Dunque acquistate abiti e tessuti in cotone biologico e provenienti dal commercio equo e solidale.

5. Usare consapevolmente gli elettrodomestici

In cucina o in soggiorno: gli elettrodomestici sono parte della nostra vita quotidiana. Impariamo ad usarli in maniera consapevole, riducendo il consumo di elettricità e risparmiando così denaro. Ad esempio, è importante sapere in quale ripiano del frigorifero mettere il burro o togliere l’alimentazione al laptop quando non viene usato.

6. Riscaldare casa in modo intelligente

Nel riscaldamento di casa si nasconde il maggiore potenziale di risparmio energetico domestico. Alzando la temperatura di un grado il consumo di energia aumenta del 6%! Riscaldare la casa in modo parsimonioso non significa però morire di freddo. D’altro canto tuttavia non ha senso d’inverno stare in casa con la t-shirt o tenere aperte le finestre per lungo tempo. Quindi vestitevi in base alla stagione e trovate la temperatura ottimale.

7. Scegliere vacanze a breve raggio o spostarsi in treno

Scegliere l’aereo per le nostre vacanze è pratico e veloce, ma estremamente dannoso per l’ambiente. Ad esempio un volo da Zurigo per la Nuova Zelanda provoca un quantitativo di emissioni di CO2 pari a quello generato in Svizzera da una persona in otto mesi. Nel 2018 per andare in vacanza scegliete il treno o addirittura la bicicletta. Non è necessario andare alle Maldive per rilassarsi: anche in Svizzera e nei Paesi vicini esistono meravigliose regioni dove il riposo è di casa.

8. Passare alle fatture elettroniche

È una soluzione comoda e conveniente: grazie a fatture elettroniche, banking online e ordini permanenti potete ridurre notevolmente il consumo di carta. Se impilassimo tutte le fatture cartacee inviate ogni anno solo da Swisscom risulterebbe una montagna alta otto chilometri. Nel frattempo, poiché comportano maggiori costi e oneri anche per loro, alcune società hanno deciso di applicare una tassa sulle fatture cartacee. Quindi non perdete tempo e scoprite le principali aziende che in Svizzera offrono già la e-fattura.

9. Lavorare da casa

Non tutti i datori di lavoro permettono il telelavoro. Ma i fortunati che possono lavorare da casa danno una mano all’ambiente. L’auto può rimanere in garage, la vespa anche e il treno avrà un posto vuoto in più. E chi non ha la possibilità di lavorare da casa può scegliere di andare al lavoro con dei mezzi di trasporto sostenibili. Che ne dite della bicicletta? O se la distanza da coprire è lunga la e-bike?

La rubrica sulla sostenibilità

La rubrica contiene consigli sempre nuovi dai collaboratori e dagli esperti di Swisscom per uno stile di vita sostenibile e un approccio competente ai nuovi media. Vi presentiamo aziende e tecnologie che offrono soluzioni innovative per affrontare le sfide sociali ed ecologiche della nostra epoca. Iscrivetevi subito alla nostra Newsletter per restare sempre informati. Il portale Bluewin è un'unità commerciale di Swisscom AG (Svizzera).

Tornare alla home page