Digitale & Lifestyle

Ottobre: milioni di fumatori cercano di smettere

CoverMedia

8.10.2018 - 16:11

Source: Covermedia

Gettiamo via il pacchetto delle sigarette con la campagna anti-fumo «Stopctober».

Questo mese è particolarmente dedicato ai fumatori che vogliono abbandonare il vizio. La campagna chiamata Stoptober organizzata dall’ente sanitario britannico Public Health England conta che, dall’anno in cui è stata lanciata per la prima volta – il 2012 – ad ora, sono stati circa 1.5 milioni gli individui che hanno cercato di smettere di fumare.

Stoptober invita tutti i fumatori ad evitare il tabacco per 28 giorni consecutivi: statisticamente, chi riesce a smettere per un breve periodo di tempo, è più propenso a prolungare l’astinenza e, alla fine, abbandonare il vizio del tutto.

È vero che la dipendenza alla nicotina è dura da debellare, ma esistono delle tecniche che possono aiutarci. Secondo la British Heart Foundation è bene scegliere un giorno preciso per cominciare. Ricevere supporto dall’esterno, poi, è fondamentale, dunque richiediamo la collaborazione dei nostri amici e della famiglia per mantenere alta la motivazione. Inoltre, evitiamo per qualche tempo le situazioni in cui sappiamo che è più facile cadere in tentazione (cene, barbecue, drinks, ecc).

Gli esperti consigliano anche di fare più esercizi, in modo da mantenere il più lontano possibile il desiderio di fumare. Impieghiamo prodotti sostitutivi alla nicotina come cerotti e chewing-gum: secondo l’ente di ricerca Cochrane, chi ricorre a tali soluzioni ha il 50-60% di probabilità in più di smettere di fumare definitivamente.

Farmaci come Zyban e Champix possono inoltre aiutarci a placare il desiderio. E non sottovalutiamo il lato economico: secondo gli esperti, tenere in conto il denaro risparmiato nel corso di un mese può essere un’enorme fonte di motivazione. Se siamo soliti fumare un pacchetto di sigarette al giorno, per esempio, sono oltre 150 gli euro risparmiati in meno di 4 settimane.

Ricordiamo inoltre che le persone che smettono di fumare riducono notevolmente il rischio di cancro, non solo ai polmoni, ma anche alla gola e alla bocca, all’esofago e alla vescica. Tra i 2 e i 5 anni dall’addio al tabacco, per gli ex fumatori il rischio cala del 50%. Per ridurre tanto il rischio di cancro ai polmoni, invece, devono passare circa 10 anni dall’ultima sigaretta.

Tornare alla home page

CoverMedia