Digitale & Lifestyle

Pierpaolo Piccioli: Valentino abbraccia l’inclusività

CoverMedia

12.10.2018 - 13:10

Source: Covermedia

La prima gamma della linea Moncler firmata da Piccioli è ora disponibile per l'acquisto online e in boutique selezionate.

Pierpaolo Piccioli è determinato a mantenere Valentino «rilevante» abbracciando l’inclusività.

Nel 2016 Maria Grazia Chiuri ha lasciato l’etichetta milanese per diventare la prima stilista donna di Christian Dior, lasciando solo al timone il suo storico partner lavorativo, che da allora si è impegnato a donare alla maison un tocco contemporaneo e multicanale.

Valentino è noto per i suoi vestiti drammatici e gli accessori stravaganti, ma Piccioli ha ora discusso di come sta progettando di modernizzare l'etichetta, fondata da Valentino Garavani nel 1960.

«Ogni marchio di lusso deve diventare più inclusivo: se rimani nel tuo campo esclusivo, non sei abbastanza rilevante per questo momento», ha dichiarato Pierpaolo Piccioli a Business of Fashion.

«Voglio portare Valentino da brand esclusivo a rilevante: per fare questa svolta manterrò i valori della casa, ma virando verso una direzione più inclusiva e che abbraccia diverse comunità».

Un modo in cui Piccioli sta sperimentando è con le collaborazioni, come la nuova collezione Genius firmata per Moncler: linea che comprende cappe con cappuccio e chiusura zip, cappotti imbottiti in piumino e piumini basic.

La campagna pubblicitaria rivela una serie di modelli che sfoggiano i capi in ambienti evocativi, circondati da dipinti che raffigurano Madonne medioevali.

«Il materiale è come un linguaggio, è l'essenza di un marchio», ha aggiunto il designer. «Il team di Moncler ha un diverso tipo di mente: tutto è strutturato per essere davvero indossato e non solo perfetto, non volevo perdere quell’autenticità».

Tornare alla home page

CoverMedia