Digitale & Lifestyle

Post-Halloween: basta con i dolci!

CoverMedia

8.11.2018 - 16:07

Covermedia

Gli esperti di salute avvertono: il problema delle carie è sempre dietro l’angolo.

È uno dei momenti più amati dell’anno, soprattutto per i più piccoli e per chi ama travestirsi, ma troppi zuccheri possono davvero rovinarci le feste.

Gli esperti dell’ente sanitario britannico NHS sostengono infatti che in questo periodo il rischio di sviluppare una o più carie dentali è enorme. E ancora di più nei bambini, con un quarto (cioè 164mila) bimbi di 5 anni colpiti dal problema.

Secondo le statistiche, solo nel periodo di Halloween nel Regno Unito vengono spesi annualmente circa 466 milioni di euro, e la maggior parte del denaro viene investito negli amati «dolcetti».

A questo riguardo gli esperti della clinica dentistica Implant Centre ci offrono qualche consiglio per proteggere denti e gengive dai pericolosissimi zuccheri.

La prima cosa da ricordare è che alcuni dolci sono peggiori di altri, dunque evitiamo gli snack ipercalorici e iper-zuccherati come il Twix, gli M&Ms, gli Skittles, le caramelle e i lecca-lecca, le mele candite/caramellate.

A peggiorare la situazione vi è la routine di pulizia tipicamente irregolare dei bambini: dopo aver consumato questi dolci non corrono certo a lavare i denti, ed oltre a contribuire alla formazione della carie, questo può causare di intaccare lo smalto in superficie. Cerchiamo dunque di far lavare i denti ai nostri bambini il più presto possibile dopo aver permesso loro di fare uno strappo alla regola con le caramelle.

Le migliori opzioni sono ovviamente i dolci sugar-free, ma anche il cioccolato (la versione fondente e extra-fondente in particolare) è una buona scelta, con il suo accettabile contenuto di zuccheri. In più i residui del cioccolato fondente si rimuovono velocemente dall’interno della bocca.

Teniamo in mente queste piccole regole anche per tutto il periodo che ci porterà alle feste di Natale, e faremo la differenza nell’igiene orale dei nostri bambini. E anche la nostra linea, certamente!

Tornare alla home page

CoverMedia