Digitale & Lifestyle

Zac Posen chiude l'etichetta omonima

CoverMedia

4.11.2019 - 13:08

Opening night for Sea Wall / A Life at the Hudson Theatre - Arrivals. Featuring: Zac Posen Where: New York, New York, United States When: 09 Aug 2019 Credit: Joseph Marzullo/WENN.com
Source: Joseph Marzullo/WENN.com

Lo stilista americano ha vestito personaggi come l'ex First Lady degli Stati Uniti Michelle Obama, Oprah Winfrey, Gwyneth Paltrow e Naomi Watts.

Zac Posen ha parlato della terribile decisione di chiudere il suo omonimo marchio.

Il 1 novembre, dopo il crollo delle vendite dell'ultimo periodo, è stata diffusa la notizia che il designer avrebbe chiuso la sua etichetta omonima lanciata nel 2001.

«Abbiamo dovuto chiudere House of Z, Z-Spoke, l'intera compagnia», ha dichiarato Zac Posen a WWD, definendo la decisione «surreale, intensa, sorprendente e immediata».

Il designer spiega tristemente: «C'è stato un voto del consiglio, dovevamo affrontare la situazione. Io e i miei partner abbiamo provato tutto il possibile per trovare altre soluzioni, ma il tempo è scaduto».

Secondo il punto vendita Yucaipa Companies - che detiene una partecipazione nel marchio Zac Posen da oltre 15 anni - Posen stava cercando di vendere da tempo e si sono aperte varie discussioni con potenziali acquirenti. Tuttavia, i colloqui non hanno mai portato nessun frutto.

La collezione più recente del designer, che ha presentato a settembre, non verrà inviata agli store.

Posen ha vestito personaggi come l'ex First Lady degli Stati Uniti Michelle Obama, Oprah Winfrey, Gwyneth Paltrow e Naomi Watts, e l'anno scorso ha disegnato l'abito da ricevimento indossato dalla principessa Eugenie dopo il suo matrimonio con Jack Brooksbank.

«Abbiamo vestito tutti, dalle più grandi star ai talenti emergenti della regalità. Mi sento davvero fortunato ad aver realizzato abiti che hanno emozionato».

Nonostante la decisione, Posen, che è anche direttore creativo della collezione femminile Brooks Brothers, è fiducioso di poter restare nel settore della moda.

«Spero di avere davanti una lunga carriera. Ho bisogno di prendere un po 'di tempo per pensare alle mie opzioni. Sono stato concentrato sul mio marchio per molto tempo. Ora, questo è un nuovo palcoscenico».

Tornare alla home page

CoverMedia