Spettacolo

A star is born: nel cast c’è anche il cane di Bradley Cooper

CoverMedia

14.10.2018 - 09:33

L’attore ha scelto di ingaggiare il proprio animale per il suo primo film da regista.

Bradley Cooper non è andato molto lontano per cercare il cane perfetto di A star is born.

Per il film l’attore e regista ha scelto il suo animale da compagnia, il tenero Charlie, chiamato così in onore del padre scomparso nel 2011 per colpa del cancro.

«Volevo ricreare nella pellicola lo stesso rapporto speciale che io e Charlie abbiamo da anni», ha spiegato il compagno di Irina Shayk a People.

«Nella storia Jackson e Ally non hanno un figlio insieme ma un cane e hanno con lui un legame profondo. Io amo molto i cani», ha aggiunto l’attore.

La scelta è piaciuta parecchio alla PETA, popolare organizzazione per i diritti degli animali. L'associazione ha voluto insignire Bradley di un premio visto che, a differenza di altri colleghi, non ha scelto per il suo film cani ammaestrati ad Hollywood.

«Il cane felice e adorabile di Bradley Cooper ruba i riflettori e il cuore degli spettatori in questo film, perché è chiaro che amava stare con il suo padrone. PETA è stato testimone di così tanta abusi e negligenze nei confronti dei cani, sia sul set che fuori, che spera che la gentile decisione di Cooper costituisca un precedente da seguire per tutta Hollywood", ha detto Lisa Lange, vicepresidente senior della PETA.

Presentato fuori concorso all’ultimo Festival del Cinema di Venezia, A star is born è uscito in Italia lo scorso 11 ottobre e si è subito piazzato in cima al box office.

Le mise più stravaganti di Lady Gaga

Tornare alla home page

CoverMedia