Spettacolo

Alyssa Milano: «Abusata a un concerto»

CoverMedia

5.10.2018 - 13:12

Source: Covermedia

L’attrice è stata molestata a 19 anni durante lo show di una «popstar molto famosa».

Rivelazioni shock da parte di Alyssa Milano.

La protagonista di «Streghe» ha rivelato di essere stata abusata sessualmente durante il concerto di una «popstar molto famosa», quando era ancora un’adolescente.

L’attrice aveva già anticipato di aver subito delle molestie, in risposta al tweet con cui Donald Trump ha difeso il giudice Brett Kavanaugh, accusato da diverse donne di abusi.

Nel difendere la posizione di Christine Blasey Ford, la donna che ha testimoniato davanti alla Commissione del Senato contro il candidato alla Corte Suprema, la Milano ha scritto la scorsa settimana su Twitter: «Hey @realDonaldTrump. Ascolta bene. Io sono stata violentata due volte. Una volta quando ero un’adolescente. Non ho mai denunciato il fatto alla polizia e mi sono serviti 30 anni prima che lo dicessi ai miei genitori».

Tornata sui social network, Alyssa è scesa nei dettagli per raccontare con esattezza l’accaduto: «Avevo 19 anni e mi trovavo al concerto di una popstar molto famosa, che urlò alla folla di avvicinarsi a lei. Da lì partì una corsa. La gente cominciò a spingersi, io non riuscivo a respirare. Pensavo di morire. Poi, da dietro, sentii una mano dentro la gonna, che continuava ripetutamente a spingere il pugno contro la mia vagina».

«Non riuscivo a voltarmi. Guardai verso il palco e vidi la security, urlando: “Per favore, aiutatemi”. Ma non potevano aiutarmi. Poi finalmente riuscii a liberarmi, mi arrampicai sul palco per liberarmi dal mio predatore».

Alyssa ha poi spiegato le ragioni per cui ha tenuto nascosto il traumatico evento per tanti anni: «Non sapevo chi fosse stato. Guardai in mezzo a quel mare di persone, non riuscendo a trovarlo. Non l’ho denunciato, perché non sapevo chi denunciare. E non l’ho detto a nessuno, perché non sapevo a chi poterlo raccontare. Ho tenuto con me questo segreto, esattamente come la Dott.ssa Ford».

Curiosità da star

Tornare alla home page

CoverMedia