L’attrice rompe il silenzio

Amber Heard dopo la sconfitta: «Mi difenderò fino alla morte»

Covermedia

15.6.2022 - 11:00

Amber Heard

L’attrice rompe il silenzio a due settimane dalla fine del processo contro l’ex marito Johnny Depp.

Covermedia

15.6.2022 - 11:00

Amber Heard è pronta a difendersi «fino al giorno della sua morte», dopo essere stata sconfitta in aula dall’ex marito Johnny Depp.

Il 1. giugno, dopo sei settimane di dibattito, l’attore ha vinto la causa contro la star di «Aquaman», condannata per averlo diffamato in un articolo apparso sul Washington Post nel 2018.

Parlando del processo in un’intervista rilasciata a NBC News, Heard ha rispedito al mittente l’accusa secondo cui avrebbe mentito durante la sua testimonianza. «Fino al giorno della mia morte, difenderò ogni singola parola da me pronunciata durante la mia testimonianza». ha dichiarato la 36enne.

Come ricordato dall’intervistatrice Savannah Guthrie, i legali di Johnny hanno accusato Amber di non essersi mai assunta la responsabilità di quanto accaduto durante il loro matrimonio.

«Ho fatto delle cose orribili – ha ammesso -, cose deplorevoli durante la mia relazione, mi sono comportata in modo orribile, quasi non mi riconoscevo. Ho molti rimpianti. Ho liberamente, apertamente e volontariamente parlato di ciò che ho fatto… è stato orrendo. È stata una relazione tossica. Ci siamo comportati in modo orrendo l’un l’altra. Io ho fatto molti errori, ma ho sempre detto la verità».

«La cosa più umiliante e orribile che abbia mai affrontato»

Amber ha definito il processo come «la cosa più umiliante e orribile che abbia mai affrontato», confessando di essersi sentita «deumanizzata» durante le sei settimane di dibattito.

La giornalista ha poi spinto l’attrice a commentare gli audio, riprodotti durante il processo, in cui lei stessa ha ammesso di aver iniziato alcuni feroci litigi con Depp. Secondo la Heard, gli audio sono stati ritoccati, in modo da non fornire un quadro completo alla giuria e a chiunque stesse ascoltando.

A Johnny sono stati riconosciuti 10 milioni di dollari di risarcimento. Tuttavia la giuria ha stabilito che anche lo stesso Depp, tramite i suoi legali, abbia ingiuriato l’ex moglie, a cui dovrà corrispondere 2 milioni di dollari.

Covermedia