Chiara Ferragni a Venezia: l’opinione si spacca in due

CoverMedia

6.9.2019 - 11:10

La presentazione di «Chiara Ferragni - Unposted» suscita sentimenti contrastanti, come quello di Valeria Golino che la definisce volgare, e l’elogio di Barbara Palombelli.

Il passaggio di Chiara Ferragni a Venezia è stato a lungo atteso e del tutto formidabile, come un piccolo ciclone.

Tuttavia, la presentazione di «Chiara Ferragni - Unposted» alla 76esima Mostra del Cinema ha suscitato sentimenti contrastanti, come quello di Valeria Golino che l’ha definito volgare, e l’elogio di Barbara Palombelli.

Golino: «Tanto di cappello a chi fa soldi sulla vacuità»

«È un mondo a me sconosciuto quello dell’influencer», ha esordito Valeria Golino parlando con Il Corriere della Sera di Chiara Ferragni e della sua presenza a Venezia76.

«Tanto di cappello a chi fa soldi sulla vacuità - affonda l’attrice -, ma non avendo né Instagram né Facebook non so nemmeno come funziona questo lavoro, non so cosa sia. È stato sdoganato un comportamento che fino a pochi anni fa ritenevano tutti volgare. E ora ci sembra del tutto normale».

Lodata da Palombelli e Rutelli

Le taglienti parole della Golino sono state riprese poco dopo dalla giornalista Barbara Palombelli, che invece elogia l’influencer di Cremona in una lunga lettera inviata alla redazione di Dagospia.

«Insieme a una massa di giornalisti che creavano una fila lunghissima, ho visto mercoledì il film dedicato a Chiara Ferragni», scrive la conduttrice di Forum.

«Lo consiglio a tutti quelli che si occupano di comunicazione!». 

Affermazione a cui la moglie di Rutelli aggiunge che è meglio evolversi, invece di avere sempre la puzza sotto il naso.

Curiosità da star

Tornare alla home page

CoverMedia