Il cantante Michele Bravi indagato per omicidio stradale

CoverMedia

6.5.2019 - 08:12

Source: Covermedia

La Procura di Milano ha notificato l’avviso di conclusione indagini e ora per l’ex vincitore di X Factor si prospetta la richiesta di processo con l’accusa di omicidio stradale.

Michele Bravi potrebbe scontare 7 anni di carcere con l’accusa di omicidio stradale.

In questi giorni la Procura di Milano ha notificato l’avviso di conclusione indagini e ora per l’ex vincitore di X Factor si prospetta la richiesta di un doloroso processo.

A novembre 2018 il cantante nato sul palco di X Factor è rimasto coinvolto in un incidente dove ha perso la vita una motociclista di 58 anni, trauma che ha portato il 24enne a chiudere seduta stante le attività che aveva in corso, così come a annullare la sua presenza sul web.

Poche settimane fa Bravi ha infine rotto il silenzio postando un breve messaggio sui social per rassicurare i suoi fan, scrivendo: «Ciao. Sto cercando di costruire piano piano la realtà. Vi voglio bene».

Nel corso delle indagini il pm Alessandra Cerreti ha disposto una consulenza cinematica per ricostruire la dinamica dell’incidente che ha portato alla morte della motociclista.

Come riporta BitchyF, per il legale del Cantante Manuel Gabrielli lo scontro sarebbe avvenuto quando la manovra era già iniziata. Saranno i magistrati ad esprimersi, sulla base di rilievi e perizie sui veicoli, sottoposti a sequestro. Intanto Bravi, che è risultato negativo ai test su alcol e droga, è indagato per il reato di omicidio stradale, un atto dovuto dopo il decesso della donna, che in base all’articolo 589 bis del codice penale prevede, in caso di condanna, una pena da due a sette anni.

Curiosità da star

Tornare alla home page

CoverMedia