Processo Depp-Heard

Dopo i racconti scioccanti, l'attrice torna a testimoniare

AFP

17.5.2022

Lunedì, dopo una settimana di pausa, è ricominciato il processo per diffamazione voluto da Johnny Depp contro l'ex-moglie Amber Heard. L'attrice ha ripreso a testimoniare sulle violenze domestiche che avrebbe subito dall'ex compagno. Presto gli avvocati della star de «I pirati dei Caraibi» inizieranno il controinterrogatorio, che si preannuncia spietato.

AFP

17.5.2022

Le prime quattro settimane di questo straordinario processo, trasmesso in diretta televisiva, hanno tracciato un rapporto «tossico» tra una giovane attrice dal carattere forte e un attore milionario dedito ad alcol e droghe. 

La star dei «Pirati dei Caraibi» accusa l'ex moglie di avergli rovinato la reputazione, e di conseguenza la carriera, quando in un editoriale del Washington Post nel 2018 aveva affermato di aver subito abusi domestici due anni prima - pur senza citare direttamente Depp.

L'attore chiede 50 milioni di dollari per i danni. Lei ha contrattaccato, chiedendo il doppio.

Alla sbarra, Heard ha raccontato, spesso in lacrime, di come Depp fosse diventato un «mostro» geloso, possessivo fino all'ossessione, che sotto effetto di alcol e droghe diventava brutale.

L'attrice ha affermato che l'ex compagno «odiava James Franco», con cui l'ha accusata di averlo tradito durante le riprese di un film insieme, nel maggio del 2014.

La 36enne nel tribunale di Fairfax ha già accennato a diversi episodi di violenza. I suoi avvocati dovrebbero presto finire di interrogarla, per lasciare spazio a un dibattito guidato dalla difesa dell'ex marito, che si preannuncia spietato.

«Mi odiava»

È stato durante un soggiorno in Australia, nel marzo 2015, che i litigi della coppia hanno raggiunto il culmine. «Ero contro il muro e lui mi stava urlando che mi odiava, che gli avevo rovinato la vita», ha raccontato, incapace di trattenere le lacrime mentre ricordava tre giorni di inferno.

«Ha detto 'Dannazione, ti ammazzo'», per poi spingere una bottiglia di alcol dentro di lei, ha affermato l'attrice. Depp, che si sarebbe tagliato la punta del dito con una bottiglia rotta, ha poi scritto messaggi offensivi sui muri con il suo stesso sangue.

Per Depp dietro alla ferita al dito c'è una storia diversa

Il 58enne aveva fornito al tribunale una versione completamente diversa della vicenda, a fine aprile: ad avergli tagliato un dito sarebbe stata una bottiglia lanciata da Heard. Ha negato di aver mai alzato un dito sulla ex compagna, e ha assicurato che è stata lei a essere violenta.

Molto calmo e talvolta civettuolo, ha ammesso di aver fatto un uso massiccio di droghe e alcol, ma ha affermato che la maggior parte del tempo ha tenuto sotto controllo il consumo di queste sostanze. 

Secondo gli esperti finanziari presentati dai suoi avvocati, la pubblicazione di Heard gli avrebbe fatto perdere almeno 22,5 milioni di dollari, il compenso previsto per il sesto episodio dei «Pirati», da cui è stato licenziato dopo l'uscita dell'editoriale.

Dibattito fino a fine maggio

Le testimonianze proseguiranno fino al 27 maggio, dopodiché i sette giurati si ritireranno per deliberare.

L'attore ha citato in giudizio la sua ex moglie negli Stati Uniti due anni dopo aver perso una prima causa per diffamazione a Londra. Aveva attaccato il tabloid britannico The Sun, che lo aveva definito un «marito violento».

Depp e Heard avevano iniziato una relazione nel 2011, prima di sposarsi nel febbraio del 2015. L'attrice aveva presentato una denuncia per violenza domestica nel maggio del 2016, ma, secondo l'ex coniuge, l'avrebbe fatto solo per vendicarsi dopo che lui le aveva comunicato di voler divorziare.

Aveva ritirato le accuse durante la procedura di divorzio, conclusa all'inizio del 2017... da un'operazione finanziaria.