Sarah Jessica Parker: selettiva sui nuovi film

CoverMedia

23.11.2018 - 11:11

Source: Covermedia

Dopo una lunga carriera di successi, l’attrice ora preferisce dedicare maggiore tempo ai figli e alle sue passioni.

Sarah Jessica Parker è diventata molto selettiva sul lavoro.

La star di Sex and the City ha alle spalle una lunga carriera di successi al cinema, in televisione e a teatro, oltre alle soddisfazioni provenienti dalle sue collaborazioni nel mondo della moda e dal lancio del suo brand fashion.

A 54 anni e con tre figli, avuti con il marito Matthew Broderick, l’attrice ha deciso di allentare la presa, accettando solamente progetti lavorativi per cui sente possa davvero valerne la pena.

«Penso che io e Matthew, recentemente, abbiamo capito che il lavoro debba giocare un ruolo diverso nelle nostre vite», ha dichiarato la Parker allo show televisivo Today.

«Ci chiediamo: “In che modo sto passando il tempo? Chi è che dirige il mio tempo? A cosa è dovuta la mia assenza da casa? Il tempo trascorso lontano dai miei bambini, dai miei amici, dalla mia famiglia, dall’andare a teatro… a che serve essere al mondo?”».

«Così ho capito che non voglio assolutamente ritirarmi, ma voglio essere sicura che per quel determinato film o progetto debba davvero valerne la pena».

Recentemente, Sarah ha prodotto e interpretato il film indipendente «Here and Now»: un progetto che, nonostante gli alti e bassi, ha entusiasmato l’attrice.

«La sfida di completare un film in 16 giorni e con un budget inferiore ai 2 milioni di dollari sembrava impossibile, ma ad oggi lo ritengo come uno dei punti più importanti della mia carriera professionale», ha raccontato.

Nella pellicola, Sarah interpreta Vivienne, una cantante jazz a cui viene diagnosticata una malattia incurabile. Grazie al personaggio di cui ha vestito i panni nel film, la Parker ha avuto la chance di rispolverare le sue doti canore, utilizzate nei primi anni della sua carriera agli spettacoli teatrali a Broadway.

«Non avevo mai cantato a livello professionale quando ho fatto il provino per Annie (a 14 anni). Quando ho fatto il provino, il mio patrigno mi disse, forse per proteggermi da un’eventuale grossa delusione: “Forse Annie non è la parte giusta per te”. Voleva prepararmi a una delusione perché non avevo una voce come la sua, ma poi ho ottenuto la parte e ho cantato… E lui ne fu molto orgoglioso».

Curiosità da star

Tornare alla home page

CoverMedia