Qualificazioni Euro 2024 Ecco perché Yakin lascerà Sommer in panchina, ma non Xhaka

bfi

12.9.2023

Yann Sommer 
Yann Sommer 
KEYSTONE

Dopo la brutta prestazione in Kosovo (2-2), è necessaria una reazione da parte della Nazionale contro Andorra. L'allenatore Murat Yakin ha annunciato che farà almeno un cambio nell'undici titolare: in porta.

bfi

12.9.2023

Hai fretta? blue News riassume per te

  • La Nazionale svizzera gioca martedì sera contro la piccola  Andorra una gara valida per le qualificazioni agli Europei 2024.
  • Dopo la magra e deludente prestazione contro il Kosovo, è necessaria una reazione.
  • L'allenatore Murat Yakin ha annunciato almeno un cambio nell'undici di partenza. Tra i pali ci sarà Yvon Mvogo.
  • Tuttavia, ha detto il ct, questa scelta è stata concordata da tempo con il portiere titolare Yann Sommer.

«Granit è nell'undici titolare», ha dichiarato lunedì Murat Yakin durante la conferenza stampa che anticipa la partita contro Andorra di martedì sera. Il ct ha fugato qualsiasi dubbio, chiarendo di non essere in rotta di collisione con il suo capitano dopo le esternazioni del giocatore a caldo al termine della sfida di Pristina.

Oltre al tema Xhaka-Yakin, la conferenza stampa ha rivelato che l'allenatore della Nazionale toglierà un amovibile dall'undici titolare contro Andorra. Si tratta del portiere Yann Sommer.

«Già prima delle due partite eravamo d'accordo con Yann che ne avrebbe giocato solo una», spiega Yakin.

Tuttavia, Gregor Kobel, l'attuale numero 2, non sarà in campo, in quanto l'estremo difensore del Borussia Dortmund si è infortunato alla coscia durante la fase di preparazione.

Poiché anche Jonas Omlin (Borussia Mönchegladbach) si è infortunato poco prima della pausa per le nazionali, Yvon Mvogo è stato chiamato a servire i colori rossocrociati. Il 29enne gioca in Francia, con il Lorient.

«Yvon è un burlone, allegro, che ha sempre il sorriso sulle labbra. In allenamento, però, è molto presente e si fa sentire. Nel club ha dimostrato di essere estremamente forte», ha detto Yakin.

«Questo non può essere dato per scontato - ha aggiunto - Mvogo ha avuto un periodo difficile a causa degli infortuni. Ma si vede quanto sia forte il suo carattere. A causa dell'infortunio ha dovuto rinunciare alla Coppa del Mondo. Ora ha lottato per tornare e si è così guadagnato il diritto di giocare contro Andorra».

Sono possibili anche altri cambiamenti rispetto alla gara di sabato contro il Kosovo.

«Dobbiamo esercitare una pressione sufficiente per vincere la partita. Si sta valutando la possibilità di inserire gente fresca. Se vogliamo essere dominanti, è importante che ci sia la volontà di correre», ha detto Yakin.

Il ct ha in mente una variante, ma vuole attendere l'ultimo allenamento prima di prendere una decisione definitiva - oltre che non voler scoprire tutte le carte prima di giocarle. Prendere alla leggera la piccola Andorra potrebbe essere controproducente.

«Non si tratta di un avversario facile. Sarà una partita di pazienza, dovremo prenderci dei rischi. Sarà un lavoro duro, ma siamo preparati», ha detto Yakin.

Ottenere tre punti contro Andorra è d'obbligo se la Nazionale vuole rimanere in corsa per le qualificazioni a Euro 2024. Nel Gruppo I infatti, la Svizzera precede la Romania di due punti e Israele di tre punti.