Metà squadra in dubbio

La Serbia deve fare i conti con tanti infortuni

bfi

1.12.2022

Aleksandar Mitrovic (sinistra) e  Strahinja Pavlovic (destra) festeggiano dopo la rete del momentaneo 3-1
Aleksandar Mitrovic (sinistra) e  Strahinja Pavlovic (destra) festeggiano dopo la rete del momentaneo 3-1
KEYSTONE

La nazionale serba ha bisogno di una vittoria contro la Svizzera venerdì per raggiungere gli ottavi di finale. I molti problemi d'infortunio degli avversari della Nati rendono questo compito ancora più difficile.

bfi

1.12.2022

Mentre la Svizzera potrà probabilmente contare sui rientri di Xherdan Shaqiri e Noah Okafor, i serbi hanno più motivi di preoccupazione prima della decisiva, ultima partita del gruppo G.

Sono infatti diversi i giocatori che si sono infortunati, o che sono arrivati acciaccati alla Coppa del Mondo. Contro il Camerun, anche il giovane difensore Strahinja Pavlovic si è infortunato e ha dovuto essere sostituito.

Nazionale serba «maledetta»

I serbi stanno già lanciando l'allarme sui giornali. «Come se qualcuno avesse maledetto la squadra nazionale», scrive il Kurir. Soprattutto la situazione degli attaccanti sembra preoccupare gli avversari della Nati. Anche se la Serbia ha tra le sue fila due fuoriclasse assoluti come Aleksandar Mitrovic e Dusan Vlahovic. Tuttavia Mitrovic, attaccante del Fulham, si è infortunato poco prima della Coppa del Mondo. Ha sì giocato 83 minuti contro il Brasile e 90 con il Camerun, ma il 28enne non è sembrato al massimo della forma.

Anche l'attaccante della Juve, Vlahovic, si è recato in Qatar impreparato a causa di problemi agli adduttori, facendo in effetti solo una parziale apparizione contro il Brasile. Ora, però, dovrebbe essere in grado di tornare a lavorare a pieno ritmo in allenamento, ma è probabile che sia ancora Mitrovic ad essere inserito nell'undici di partenza contro la Svizzera. Resta da vedere quanto durerà la sua forza.

Non solo dubbi sugli attaccanti

Anche Filip Kostic, il secondo uomo della Juve nella squadra di Dragan Stojkovic, si è recentemente infortunato. Kostic non ha potuto giocare contro il Brasile, ma nel 3-3 contro il Camerun ha giocato 90 minuti sulla fascia sinistra. Se la coscia non gli farà di nuovo brutti scherzi, dovrebbe giocare anche contro la Svizzera.

Mentre il centrocampista difensivo Sasa Lukic sembra aver superato i problemi al polpaccio, i serbi sono ora preoccupati per Sergej Milinkovic-Savic. Il fuoriclasse della Lazio si è infortunato alla caviglia durante la partita contro il Brasile. Pur essendo tornato in campo contro il Camerun, ha dovuto essere sostituito dopo 78 minuti. Un'indicazione, forse, che non tutto va bene con la caviglia, come aveva sostenuto lo stesso Milinkovic-Savic. Il giocatore della Lazio non è riuscito ad allenarsi a pieno.

Problemi anche in difesa

Stojkovic potrebbe essere costretto a cambiare anche la difesa. L'ex difensore del Basilea, Strahinja Pavlovic, che ha brillato contro il Brasile, ha dovuto essere sostituito contro il Camerun dopo 55 minuti sul 3-1. In precedenza, oltre ad aver segnato il gol dell'1-1, era riuscito a mantenere l'ordine nelle retrovie. Dopo la sostituzione del ventunenne difensore, il Camerun ha segnato altri due gol. Dopo la partita, lo stesso Pavlovic si è limitato a dire che spera di essere di nuovo in forma per la partita contro la Svizzera.

Anche il difensore Milos Veljkovic, nato e cresciuto in Svizzera, ha dovuto lasciare il campo in anticipo contro il Camerun, per infortunio. È possibile, tuttavia, che si tratti solo di una misura precauzionale, visto che Veljkovic si era già infortunato alla coscia qualche settimana fa - e Pavlovic rischia di non essere presente in difesa.

Quel volpone di Stojkovic

«Alcuni si sarebbero potuti aspettare qualcosa di diverso. Ma tutti i giocatori stanno bene, tutti sono a disposizione», ha detto il coach della Serbia, giovedì in conferenza stampa.

Fisioterapisti, medici e un po' di fortuna hanno davvero risolto i problemi fisici dei diversi giocatori serbi infortunati? Oppure il 57enne Dragan Stojkovic ha cercato di produrre fumo per annebbiare i pensieri tattici di Murat Yakin?

Quel che è certo è che per avere ancora una possibilità di raggiungere gli ottavi di finale, i serbi devono assolutamente vincere contro la Svizzera, venerdì sera (ore 20:00). Un pareggio potrebbe essere invece sufficiente per la Nati, a patto che il Camerun non batta il Brasile. In caso di vittoria, la Svizzera passerà il turno, mentre in caso di sconfitta sarà eliminata.