Contatti con i positivi Cilic e Berrettini

Problemi con il Covid anche a Wimbledon per Djokovic?

fon

28.6.2022

Nole rischia di dover abbandonare il torneo di Wimbledon.
Getty

Marin Cilic e il serbo si sono allenati insieme in vista del torneo di Wimbledon. Pochi giorni dopo il croato è risultato positivo al coronavirus. In caso di positività anche il numero 1 del torneo dovrebbe già salutare.

fon

28.6.2022

Per Marin Cilic il torneo di Wimbledon è finito ancora prima di iniziare. Lunedì sera il tennista croato ha fatto sapere tramite i suoi canali social di essere risultato positivo al coronavirus. «Mi sono messo in auto-isolamento e speravo di riuscire a riprendermi. Purtroppo non mi sento ancora bene e non sono in grado di gareggiare».

Il 33enne si è detto affranto di non poter competere al torneo londinese, e di dover concludere così bruscamente la stagione sull'erba. La scorsa settimana, fino almeno a giovedì, l'attuale numero 17 del ranking ATP si era allenato con Novak Djokovic sull'erba del Centre Court. I due per salutarsi si erano abbracciati, e si erano fermati a parlare a lungo anche dopo il termine l'allenamento. Questo incontro potrebbe avere conseguenze gravi per il serbo.

Djokovic e Berrettini a stretto contatto giovedì scorso.
Keystone

Torneo in pericolo per Djokovic e Nadal?

Il contatto ravvicinato con Cilic, il quale è poi risultato positivo, fa temere che anche Nole possa essere stato contagiato. Finora non risulta che il 35enne abbia sintomi o segni di malattia, anche se nel match di lunedì pomeriggio  - vinto in quattro set contro il sudcoreano Soonwoo Kwon (ATP 81) - non ha brillato.

La scorsa settimana il 35enne è stato in contatto anche con Rafael Nadal e il finalista dell'anno scorso Matteo Berrettini, i quali si stavano allenando assieme. Notizie delle ultime ore, proprio il tennista italiano è risultato positivo al coronavirus, dovendo di conseguenza abbandonare il torneo. Rafa e Nole dunque tremano, anche se le loro situazioni sono leggermente diverse, visto che lo spagnolo è vaccinato mentre il serbo no.

Il campione in carica Djokovic tornerà in azione mercoledì, quando - coronavirus permettendo - affronterà al secondo turno l'australiano Thanasi Kokkinakis (ATP 79). L'attesa in vista della prossima partita sarà con ogni probabilità una di quelle lunghe per il serbo... il quale conterà le ore, sperando di non avvertire sintomi.

Dal canto suo Nadal debutta al torneo londinese martedì pomeriggio contro l'argentino Francisco Cerundolo (ATP 41).