Sul «come back» di Rafa L'ex coach di Federer: «Non credo sia saggio per Nadal ritornare in campo a gennaio»

bfi

29.10.2023

Rafael Nadal 
Rafael Nadal 
KEYSTONE

Speculazioni, voci, video e la speranza dei suoi ammiratori accompagnano l'assenza di Rafael Nadal dai campi da tennis. Lo spagnolo Higueiras, ex coach di Federer, crede sia difficile che Nadal possa ricominciare da Melbourne a gennaio. 

bfi

29.10.2023

L'ex allenatore di Roger Federer, Jose Higueras, ritiene che Rafael Nadal avrà bisogno di almeno due o quattro tornei prima di sentirsi di nuovo a suo agio e di vincere delle partite.

Nadal, che ha 37 anni, si è infortunato al muscolo psoas agli Australian Open di quest'anno e da allora non ha più giocato.

Non avendo recuperato in tempo per gli Open di Francia, il torneo dove mai nessuno ha trionfato quanto lui (14 volte), e vedendo che il suo recupero non procedeva come previsto, il maiorchino si è sottoposto a un'operazione chirurgica, a giugno.

Rafa punta a tornare all'inizio della stagione 2024, ma ha sottolineato che al momento nulla è confermato o garantito.

«Penso che sia piuttosto difficile per Rafael Nadal iniziare con gli Australian Open come primo torneo al rientro, dopo che non avrà giocato per un anno», ha detto Higueras, che ha accompagnato Federer a vincere gli US Open nel 2008.

«Spero quindi che possa disputare un paio di tornei di livello inferiore che gli diano la possibilità di iniziare a provare a sentire le sensazioni positive e di essere in campo e giocare a quel livello». 

«I più hanno bisogno di tempo per ritrovare il ritmo»

Nel podcast «Courtside», l'ex tennista spagnolo ha confermato che la maggior parte dei giocatori ha bisogno di tempo per ritrovare il ritmo e la forma, dopo essere stati fuori per qualche settimana.

Nadal dovrebbe tornare dopo un anno di stop.

Il maiorchino ha dimostrato negli anni come vincere anche quando la situazione è tutt'altro che ideale. Ma vincere subito dopo essere stato fuori per un anno, a 37 anni, sarà molto difficile anche per uno come lui.

«Ci sono giocatori che possono prendersi qualche settimana o un mese di pausa e affrontare un torneo giocando praticamente come quando l'hanno lasciato. Altri giocatori non riescono a prendersi un periodo di riposo così lungo e a sentirsi di nuovo sicuri o a proprio agio nel giocare».

«2024 probabilmente il mio ultimo anno da professionista»

Durante una conferenza stampa tenutasi a maggio, Nadal aveva ammesso che il 2024 sarà «probabilmente il mio ultimo anno nel circuito professionistico».

Ma non c'è una data precisa per un eventuale ritiro, mentre rimane concentrato sul ritorno in campo.

«A livello sportivo, mi piacerebbe trovarmi in un'altra situazione, ma a oggi le cose stanno così», ha dichiarato, aggiungendo di essere «felice» a livello personale. «Sto lavorando giorno per giorno e mi sto impegnando affinché ciò accada».

Gli amanti del tennis e coloro che si sono appassionati al gioco grazie agli epici duelli tra Federer, Nadal e Djokovic, dopo il ritiro del basilese sanno che è quasi giunto anche il momento in cui Nadal appenderà la racchetta al chiodo. Esattamente quando, però, ora non lo può sapere nessuno.