La nobiltà d'animo del numero 1

Rafa Nadal spazza il fango nelle case di Sant Llorenc

bfi

11.10.2018

Rafael Nadal aiuta a ripulire una delle case di Sant Llorenc invasa dal fango
Rafael Nadal aiuta a ripulire una delle case di Sant Llorenc invasa dal fango
youtube

Martedì delle torrenziali piogge hanno inondato la città maiorchina di Sant Llorenc. Rafael Nadal ha espresso il suo cordoglio per le dieci vittime del disastro e poi si è dato da fare. 

Lo sa mezzo mondo che Rafael Nadal è nato a Manacor sull'isola spagnola di Maiorca. L'isola delle Baleari è ancora casa sua. In seguito alle tremende piogge torrenziali che hanno causato tantissimi danni oltre ad aver ucciso 10 persone, il numero 1 del tennis mondiale ha postato sui social il suo messaggio di cordoglio e affetto. 

«Le mie più sincere condoglianze ai parenti delle vittime e a tutti coloro che sono stati toccati dall'inondazione che ha toccato duramente Sant Llorenc».

Il coinvolgimento di Rafa Nadal non si è fermato alle sole parole. L'asso del tennis ha infatti aperto le porte della sua Accademia a Manacor - 15 chilometri di distanza da Sant Llorenc - a tutti coloro che hanno bisogno di un alloggio temporaneo. Un gesto generoso quello del grande campione del tennis, che è comunque andato oltre, dimostrando quanto sia affezionato alle sue origini e alla sua gente.

Ieri infatti Rafa Nadal si è recato a Sant Llorenc, ha indossato gli stivali, ha preso in mano gli attrezzi e si è messo a spazzare del fango da alcune case. Uno dei tanti, che con il proprio umile aiuto sta aiutando la popolazione colpita duramente dal disastro. Un piccolo gesto nobile dettato da autentica generosità. Complimenti. 

Tornare alla home page