In Svizzera

Un maggio quasi da record, il secondo più caldo in 158 anni

bt, ats

30.5.2022 - 16:18

Prati in fiore nel canton Svitto, che hanno goduto di una primavera mite e soleggiata.
Keystone

La Svizzera si appresta a salutare un maggio quasi da primato. Solo una volta infatti, dall'inizio dei rilevamenti nel 1864, questo mese era stato più caldo di quello 2022, ovvero nel lontanissimo 1868.

bt, ats

30.5.2022 - 16:18

In un contesto caratterizzato dalle scarse precipitazioni, diverse località hanno fatto registrare dei record assoluti.

Su scala nazionale, indica oggi in una nota MeteoSvizzera, la temperatura media del maggio di quest'anno risulta di 2,6 gradi superiore alla norma 1991-2020. Nel 1868 l'anomalia era stata di 3,2 gradi. Al terzo posto si trova il 2009, quando il quinto mese fu di 1,9 gradi più caldo della norma.

Per molte stazioni di misura, è stato il maggio più mite di sempre. In Alta Engadina (GR), lo scarto dalla norma è stato quasi di 3 gradi, mentre a Grächen, nel canton Vallese, di 3,2 gradi. Il valore più elevato raggiunto dalla colonnina di mercurio è stato di 33,8 gradi il 20 maggio in quel di Coira.

Su entrambi i lati delle Alpi, le massime giornaliere hanno spesso oltrepassato i 25 gradi, superando quindi la soglia utilizzata per parlare di giornate estive. A Locarno Monti ne sono state osservate 16, a Lugano e a Ginevra 15: in tutti questi casi si è trattato di un record assoluto.

Il livello totale delle precipitazioni è rimasto diffusamente sotto la norma del periodo 1991-2020. In Romandia e in Vallese è caduto meno del 30% della pioggia solitamente attesa, a sud delle Alpi localmente meno del 40%.

Complessivamente, la temperatura media svizzera della primavera 2022 (in cui sono compresi i mesi di marzo, aprile e maggio) risulta di 1,2 gradi superiore alla norma. Si tratta quindi della quarta primavera più mite dal 1864, sottolinea MeteoSvizzera.

bt, ats