Donna uccisa a Muralto: forse si è trattato di un delitto economico

SwissTXT / pab

11.9.2019

Il luogo del delitto
Ti-Press

Si è aggravata la posizione del 29enne germanico che il 9 aprile, all'Hotel la Palma di Muralto, avrebbe ucciso una 22enne inglese. 

Stando alla RSI, infatti, gli inquirenti sono sempre più convinti che si sia trattato di un delitto. E si stanno concentrando sul movente, che potrebbe essere di ordine economico.

L'uomo avrebbe cioè sottratto la carta di credito alla ragazza; carta che la polizia ha trovato nell'ascensore dell'albergo.

L'imputato continua a dirsi innocente

In settimana la procuratrice Petra Canonica-Aleksakis ha quindi esteso le accuse a suo carico, che da omicidio intenzionale (subordinatamente colposo) sono passate ad assassinio e appropriazione indebita.

Dal canto suo l'imputato, difeso da Yasar Ravi, continua a professarsi innocente. La 22enne sarebbe deceduta a causa di un gioco erotico finito male.

Il 29enne ammette d'aver lasciato la carta di credito nell'ascensore, ma sostiene di averlo fatto per scherzo, dopo che la giovane gli aveva ricordato che a pagare era sempre lei.

Ticino e Grigioni giorno per giorno

Tornare alla home page