Fino in Italia a fare la spesa nonostante le misure, multati

sam

5.4.2020 - 19:21

Immagine d'illustrazione
Ti-Press

«Nel corso del fine settimana, complici anche il meteo favorevole e le temperature moderate, è stato osservato un allentamento del rispetto di determinate misure». 

A farlo notare, in un comunicato diramato domenica sera, è lo Stato Maggiore Cantonale di Condotta (SMCC), il quale spiega che sono state riscontrate alcune violazioni tradottesi in multe disciplinari.

Tra queste, viene spiegato nella nota stampa, si segnalano in particolare «spostamenti da parte di confederati che hanno effettuato approvvigionamenti di beni alimentari in Italia per poi rientrare sul territorio nazionale cercando di eludere i controlli o, viceversa, di cittadini stranieri che, potendosi recare in Ticino per questioni professionali, si sono mossi sul territorio cantonale per motivi non legati alla loro attività lavorativa».

Chiesta pazienza, tolleranza e disciplina

«Lo SMCC - si legge ancora nel testo - è consapevole dei sacrifici già profusi in queste settimane dalla popolazione, alla quale si chiede un ulteriore sforzo in termini di pazienza, tolleranza e disciplina. In questa fase è necessario mantenere ancora alta la guardia ed è pertanto fondamentale un ulteriore sforzo collettivo e di responsabilità individuale per rallentare la diffusione del coronavirus fra la popolazione».

Si torna dunque a ricordare la necessità di restare a casa e di spostarsi unicamente per motivi urgenti «allo scopo di limitare la diffusione del COVID-19, di non sovraccaricare le strutture ospedaliere e di poter continuare a tutelare la salute di tutti».

Numeri e link utili

È utile ricordare che, per tutte le informazioni sul COVID-19 e sulle misure prese dalle autorità, la hotline cantonale ticinese è sempre in funzione dalle 7h00 alle 22h00 allo 0800 144 144. Il sito specifico che il Cantone ha aperto è consultabile in ogni momento cliccando qui.

La Hotline a livello federale risponde invece a tutte le domande 24 ore su 24 al numero +41 58 463 00 00. Il sito della Confederazione sul coronavirus COVID-19 invece è raggiungibile cliccando qui.

È pure attiva a livello ticinese la Hotline per le attività commerciali, che risponde, dalle 9.00 alle 17.00 al numero 0840 117 112.

Per domande specifiche sul lavoro ridotto è disponibile dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 - 12.00 e dalle ore 13.00 - 16.00 il numero di telefono 091 814 31 03.

Ticino e Grigioni giorno per giorno

Tornare alla home page