Municipi: il PPD perde a Mendrisio e Locarno, dove entrano i Verdi. Stabilità a Bellinzona e Lugano

pab / SwissTxt

19.4.2021

Locarno: Elezioni comunali 2021, elettii. Nella foto, il nuovo municipio di Locarno con da sinistra, Davide Giovannacci (PLRT) Giuseppe 
Cotti (PPD), Alain Scherrer SIndaco, PLRT), Bruno Buzzini (Lega), Pierluigi Zanchi (VERDI), Nancy Lunghi (PS) e Nicola Pini (PLRT).  © Ti-Press / Samuel Golay
Il municipio di Locarno è quello che presenta le maggiori novità dopo le elezioni di ieri: oltre all'entrata di una donna, Nancy Lunghi (PS), dopo l'uscita di scena della sindaca Carla Speziali sei anni fa,  v'è l'ingresso dei Verdi con Pierluigi Zanchi, a scapito di un seggio del PPD. Si tratta della prima volta nella storia del canton Ticino che un esponente ecologista entra in un Esecutivo comunale. Il candidato del PLR Simone Merlini non viene rieletto. Al suo posto entra l'altro PLR Nicola Pini.
© Ti-Press / Ti-Press

Lo spoglio è stato completato per tutti i Municipi del Canton Ticino. Si confermano le tendenze di domenica: cola a picco il PPD, che perde un seggio a Locarno, dove entrano i Verdi, e a Mendrisio. In difficolta anche Lega e UDC. Stabilità nelle due grandi città di Bellinzona e Lugano.

pab / SwissTxt

19.4.2021

Non sono mancate le sorprese nella prima giornata di spoglio delle urne per l'elezione dei Municipi, che, a causa delle misure per lottare contro la pandemia da Covid-19, si protrarranno almeno fino a martedì per i risultati dei Consigli comunali. Intanto sono noti quelli dei Municipi.

I risultati definitivi sono disponibili sul sito del Cantone, dove si può trovare una mappa interattiva con i dati per ogni singolo comune.

A Locarno i Verdi soffiano un seggio al PPD

Terremoto politico a Locarno, la prima città di cui lunedì sono stati resi noti i risultati per il Municipio: il PPD, per il quale non si ripresentava il vicesindaco Paolo Caroni, perde uno dei suoi due seggi a vantaggio dei Verdi, che fanno il loro ingresso nella compagine dell'Esecutivo con Pierluigi Zanchi. Per il PPD è stato eletto l'uscente Giuseppe Cotti.

Di gran lunga il più votato è stato il sindaco uscente Alain Scherrer con 3998 preferenze, che è quindi anche sindaco di quindicina. Sulla lista del PLR riconfermato pure l'uscente Davide Giovannacci con 3'086. Fa la sua entrata in Municipio, sempre per il PLR, Nicola Pini con 3'148 voti, che estromette l'uscente Simone Merlini.

Riconferamto il leghista Bruno Buzzini. A sinistra la poltrona che era di Ronnie Moretti passa a Nancy Lunghi che, dopo sei anni, riporta una donna nel Municipio della città.

Stabilità a Lugano, dove entra Filippo Lombardi

A Lugano fallisce l'assalto annunciato dei Verdi all'Esecutivo. Gli equilibri politici rimangono invariati con tre seggi per la Lega, due per il PLR, uno per il PPD e uno per il PS. Sono stati infatti riconfermati i leghisti uscenti  Marco Borradori, che fa il record assoluto di voti con 12'942, e che da sindaco uscente sarà anche sindaco di quindicina, Michele Foletti e Lorenzo Quadri.

Il PLR vede l'entrata di Karin Rossi Valenzano al posto di Michele Bertini, che in aperta polemica con il partito non ha più voluto ricandidarsi. Affiancherà l'uscente Roberto Badaracco.

Al posto di Angelo Jelmini, che non si ripresentava, per il PPD è stato eletto Filippo Lombardi, veterano della politica, non solo cantonale ma anche federale. Riconfermata la socialista Cristina Zanini Barzaghi.

Terremoto politico a Mendrisio, il PPD cede un seggio al PLR

Il Partito popolare democratico perde un seggio in Municipio anche a Mendrisio, feudo tradizionalmente pippidino, dove rafforza la sua posizione il PLR.

La nuova composizione dell'Esecutivo di quello che era un bastione del PPD vede i liberali-radicali in maggioranza relativa con tre poltrone e la riconferma del sindaco uscente Samuele Cavadini, che è con ampio margine sindaco di quindicina.

Gli altri due PLR sono Samuel Maffi e Massimo Cerutti. Al PPD restano unicamente Francesca Luisoni e Paolo Danielli. L'Esecutivo è completato come prima da un rappresentante di Lega/UDC/UDF, Daniele Caverzasio (che ha perso diverse centinaia di voti rispetto a quattro anni fa), e uno della sinistra, Françoise Gehring.

Stabilità a Bellinzona

Nella capitale ticinese, al contrario di quanto avvenuto a Locarno e Mendrisio, le elezioni comunali non hanno causato scossoni agli equilibri politici in Municipio.

I Verdi hanno sfiorato il 10% delle preferenze ma non sono riusciti a creare la sorpresa. Il prossimo Esecutivo, a livello di ripartizione dei seggi, con 3 PLR, 2 Unità di Sinistra, 1 PPD e 1 Lega/UDC, sarà una fotocopia del primo in carica dalla nascita della nuova città aggregata.

Il sindaco Mario Branda è stato il più votato, ma ha distaccato Simone Gianini di pochissimi voti. Branda infatti ne ha ottenuto 9'831 mentre il PLR Gianini è arrivato a 9'764. Nelle scorse elezioni i due politici erano distanziati da oltre 2'000 voti.

Confermati pure Giorgio Soldini (PPD) e Mauro Minotti (Lega)

I seggi vacanti del PLR, dopo il ritiro del vicesindaco Andrea Bersani e di Christian Paglia, sono andati a Fabio Kaeppeli e a Renato Bison. Quello del PS, lasciato libero dal dottor Roberto Malacrida, è andato a Henrik Bang.

Municipio fotocopia a Chiasso, Lega sconfitta

Il Municipio di Chiasso nella prossima legislatura triennale sarà identico a quello degli ultimi cinque anni, composto da 2 liberali-radicali e un esponente a testa di PPD, Lega/UDC e sinistra.

Le urne hanno sancito la riconferma del sindaco uscente Bruno Arrigoni, che è sindaco di quindicina con 1'787 voti davanti alla compagna di lista Sonia Colombo e con ampio margine sulla leghista Roberta Pantani, terza classificata.

Il movimento di Via Monte Boglia, che puntava in alto (raddoppio e sindacato), esce sconfitto: delle quattro liste in campo, è l'unica a perdere voti rispetto al 2016.

Terre di Pedemonte, il PPD salva il seggio

La sinistra resta maggioritaria nell’esecutivo di Terre di Pedemonte, con il sindaco uscente Fabrizio Garbani Nerini (il più votato con 880 suffragi) e la municipale uscente Maricarmen Losa. Il PPD, con l’elezione dell’entrante Adriano Mazzier, mantiene il seggio già occupato da Dario Trapletti. Completeranno quindi il nuovo Municipio gli uscenti Giotto Gobbi (PLR e Verdi liberali) e Omar Balli (Lega-UDC-Indipendenti).

Maggioranza per la Lega a Bioggio

La Lega dei Ticinesi, con l'alleata UDC nella lista Libertà e trasparenza, avrà la maggioranza assoluta nel Municipio di Bioggio nella prossima legislatura: i suoi eletti passano infatti da tre a quattro ed Eolo Alberti è riconfermato sindaco con un margine estremamente ampio su tutti i rivali.

L'altro risultato degno di nota è quello di Sinistra, ecologisti e indipendenti, che con Piercarlo Bocchi fanno il loro ingresso nell'Esecutivo. A fare le spese delle avanzate degli estremi è il centro: cedono una poltrona, infatti, sia il PPD che il PLR.

Equilibri immutati a Biasca

Il PLR mantiene la maggioranza relativa in Municipio con tre seggi. Sindaco di quindicina è Loris Galbusera con 1’705 preferenze. Alice Lanzetti prende il posto di Omar Terreaneo.

Gordola, grande crescita dell'UDC

Cambiano gli equilibri nel Municipio di Gordola. La lista Lega/UDC, cresciuta di quasi il 10%, ha conquistato un secondo seggio a scapito del PPD che perde la maggioranza relativa e mantiene due rappresentanti, come anche il PLR. Il settimo seggio va alla Alternativa.

Damiano Vignuta, sindaco uscente, è anche il sindaco di quindicina. Sulla lista PLR - Verdi Liberali è eletta anche Stefania Perico (nuova). L'UDC, oltre a confermare l'uscente Nicola Domenighetti entra con Roberto Balemi. 

Il PPD - GG - SosteniAMO Gordola perde un seggio. Sono eletti René Grossi e Giorgio Carrara. Riconfermato senza problemi il socialista uscente Bruno Storni.

Cadenazzo, la Lega ruba un seggio al PPD

I risultati di Cadenazzo confermano la tendenza ad una generale perdita di seggi nei Municipi del PPD. Nel comune bellinzonese a guadagnare è la Lega, dove raddoppia la sua presenza nell'Esecutivo con l'uscente Natascia Caccia e l'entrante Waldo Grossi. 

Per il PPD è stato riconfermato Renaud Gilles. I più votati sono i due PLR Marco Bertoli e Renzo Marielli, rispettivamente sindaco e vice sindaco nell'ultima legislatura.

Tenero-Contra, a Radaelli il migliore risultato

Due seggi a Lega/UDC/Indipendenti, due al PLR, due a Sinistra e Verdi e un seggio al PPD. Sarà questa la composizione del nuovo Municipio di Tenero-Contra. Il sindaco uscente Marco Radaelli (Lega/UDC/Indipendenti) ha ottenuto il maggior numero di preferenze (736). Sulla stessa lista è stata eletta anche Tiziana Matasci.

Per il PLR sono eletti Graziano Crugnola e Monique Balestra Krid mentre per il PPD Filippo Tognetti. Per la Sinistra e i Verdi sono eletti Marcello Storni e Simona Canevascini Venturelli.

Arbedo-Castione, non cambiano gli equilibri

Ad Arbedo- Castione Municipio fotocopia per quel che riguarda la ripartizione delle poltrone, dove sono stati eletti Luigi Decarli, sindaco uscente, che sarà anche il sindaco di quindicina con i suoi 1902 voti, quasi mille in più del secondo classificato, e il compagno in lista per i liberali radicali Nicola Lanfranchi (uscente) che ha ricevuto 992 voti. Sulla lista del PLR Castione eletto anche Mattia Della Torre (nuovo). Su quella del PLR Arbedo riconfermato Pietro (Pier) Gazzoli.

Riconfermato anche il PPD Roberto Ferretti. Per la lista Socialista Verde POP indipendenti è stato eletto Gabriele Del Don, che si ripresentava. Maurizio Mistri (nuovo) è stato eletto sulla lista Lega-UDC.

Faido, tre seggi al PPD

A Faido il PPD si aggiudica 3 seggi. Sindaco di quindicina, con 1’052 voti personali ottenuti, sarà il popolare democratico Corrado Nastasi. Due seggi vanno al PLR, uno alla lista Lega dei Ticinesi-UDC-Indipendenti e uno alla lista Partito Socialista-Eco-Indipendenti.

Vico Morcote, tre seggi a VivaVico

VivaVico, lista in corsa per il rinnovo dell’Esecutivo di Vico Morcote, incassa con 3 seggi su 5 la maggioranza nel nuovo Municipio. Sindaco di quindicina sarà il suo rappresentante Giona Pifferi. Gli altri due eletti sono Tazio Figini Maurizio Merlo.

Gli altri due seggi sono stati assegnati a esponenti della lista Insieme per Vico con Maurizio Bernasconi e Irene Guareschi.

Sorteggio a Collina d'Oro

In Collina d'Oro, dove non si ripresentava la sindaca Sabrina Romelli che era in carica da 17 anni, il sindaco di quindicina sarà il liberale-radicale Andrea Bernardazzi, che ha sopravanzato i compagni di partito Davide Bonvicini e Livia Balmelli Bazzurri.

In Municipio anche Carmen Benagli e Lorenzo Balmelli per la lista Lega/UDC e Stefano Besomi per il gruppo PS, Verdi e Indipendenti. La particolarità è il sorteggio che sarà necessario per determinare il nome del municipale del PPD: Paolo Bentoglio e Renzo Beretta, infatti, hanno ottenuto 379 voti ciascuno e solo uno potrà far parte dell'Esecutivo.

Lega e PLR perdono un seggio ad Arogno

Ad Arogno ci sono tre volti nuovi, quelli di Emmanuel Stauffer, che con i suoi 399 voti è il sindaco di quindicina, Geo Jeanmaire-dit-Quartier (366) e Kevin Casellini (360) della lista civica Arogno 2021. 

Il PLR, salva il seggio di Corrado Sartori, che ha avuto il sindacato nell'ultima legislatura ma che fa raccoglie 283 voti, davanti all'ultima eletta Caprice Prestinari Valsecchi, uscente, con 208 voti per la Lega, che perde un seggio.

Brusino Arsizio, Polli sindaca di quindicina

I candidati della Lista civica Solidarietà e progresso si sono imposti per numero di voti nelle elezioni per il Municipio a Brusino Arsizio, e avranno due seggi nel rinnovato Esecutivo. Elena Polli, esponente di questa lista e municipale uscente, ha ottenuto il miglior risultato (167 preferenze personali) e sarà così sindaca di quindicina.

Balerna, Luca Pagani sindaco di quindicina

Luca Pagani, sindaco uscente di Balerna, ha ottenuto il maggior numero di suffragi (883) per il rinnovo del Municipio della località. La lista PPD e Generazione Giovani, da lui capeggiata, ottiene 3 seggi nel nuovo Esecutivo con Moreno Doninelli e Nicholas Felappi.

Due seggi vanno al PLR con Roberto Cattaneo e Diego Vassena e due alla lista La Sinistra e i Verdi con Alberto Benzoni e Patrizia Cairoli Riva.