Sanità

Nel canton Vaud primo decesso in Svizzera a causa del coronavirus 

ATS

5.3.2020 - 11:39

La donna era una paziente ad alto rischio.
Source: KEYSTONE/JEAN-CHRISTOPHE BOTT

Primo decesso legato al coronavirus in Svizzera. Si tratta di una 74enne morta questa notte nel canton Vaud. Secondo le autorità, la vittima era una persona ad alto rischio, in quanto soffriva di una malattia cronica.

L'anziana, ricoverata da martedì, si trovava al Centro ospedaliero universitario (CHUV) di Losanna, indica una nota.

Il medico cantonale è stato avvisato stamane della morte della paziente.

Trasmissioni dirette

Mercoledì il medico cantonale vodese ha registrato in totale sette casi confermati. Con questi nuovi casi il cantone ha comunicato d'essere confrontato a delle trasmissioni in territorio vodese e non importate dall'Italia. Ad oggi le persone in quarantena nel canton Vaud sono quasi una ventina. 

Nel loro comunicato le autorità richiamano i principi di responsabilità sociale personale, indicando che chi è influenzato deve rimanere a casa per evitare di contaminare altre persone, fino a quando non si è tornati completamente sani. 

Le persone a rischio, ricordano inoltre le autorità vodesi, devono seguire le misure di prevenzione: evitare i luoghi pubblici e i raduni di qualsiasi genere. Le misure si applicano soprattutto alle persone che hanno più di 65 anni, che soffrono di patologie come ipertensione arteriosa, diabete, malattie cardiovascolari, malattie respiratorie croniche e quelle che hanno un sistema immunitario debole a causa di malattie, terapie o cancro. 

Si avranno più di 100 casi in svizzera

Intanto mercoledì sera il ministro della salute Alain Berset ha comunicato una nuova misura e le nuove norme precauzionali in caso di eventi, che saranno in vigore da venerdì.

Nel pomeriggio ha preso la parola Daniel Koch, capo della Divisione malattie trasmissibili dell'Ufficio federale della sanità pubblica, secondo cui «La situazione è seria e diventerà sempre più seria, anche se non vi sono ragioni per farsi prendere dal panico».

La malattia Covid-19, che attualmente in Svizzera colpisce prevalentemente giovani adulti, riguarderà sempre di più la popolazione anziana, quella più fragile nei confronti del nuovo coronavirus.

Domande sul COVID-19?

È utile ricordare che, per tutte le informazioni sul COVID-19, la hotline cantonale ticinese è sempre in funzione dalle 7h00 alle 22h00 allo 0800 144 144. Il sito specifico che il Cantone ha aperto è consultabile in ogni momento cliccando qui.

La Hotline a livello federale risponde invece a tutte le domande 24 ore su 24 al numero +41 58 463 00 00. Il sito della Confederazione sul coronavirus COVID-19 invece è raggiungibile cliccando qui.

Le immagini del giorno

Tornare alla home page

ATS