Depp vs Heard

Molte le voci critiche, l'ex Ellen Barkin: «Johnny era quasi sempre ubriaco»

fts / AFP

21.5.2022

Diverse voci negative si sono levate contro Johnny Depp per dire che l'attore avrebbe perso completamente il controllo del suo comportamento e del suo denaro a causa del continuo consumo di alcol e droghe. La sua ex agente: «Carriera in declino già prima del 2018».

fts / AFP

21.5.2022

Dopo cinque settimane di processo tra Johnny Depp e Amber Heard, gli amici di Hollywood dicono la loro. L'ex fidanzata di Depp, Ellen Barkin, mercoledì ha parlato del comportamento della star di «I Pirati dei Caraibi». Poco di positivo è emerso sull'attore.

Barkin e Depp hanno avuto una relazione durante le riprese di «Paura e delirio a Las Vegas» nel 1998, durante la quale si sarebbero visti più volte alla settimana.

L'attrice testimonia di non avere un buon ricordo di quel periodo insieme: «Era ubriaco per la maggior parte del tempo». Consumava soprattutto vino rosso ed era spesso «strafatto» di varie droghe. «Beveva sempre o fumava uno spinello», ha detto Ellen Barkin sul banco dei testimoni.

Una volta ha persino lanciato una bottiglia di vino attraverso la stanza d'albergo. Inoltre, secondo quanto descritto dalla Barkin, Depp era ancora geloso e dispotico dopo la fine della relazione.

La testimonianza della Barkin non è stata l'unica notizia negativa per Depp: il suo ex amico Bruce Witkin, musicista e produttore musicale, ha testimoniato di aver scoperto un livido sul braccio di Amber durante la relazione Heard-Depp. Gli era sembrato che fosse stata afferrata.

Jacobs: «Carriera già in declino prima del 2018»

La carriera e le finanze di Johnny Depp erano già in declino prima delle accuse di violenza domestica mosse da Amber Heard nel 2018, come ha dichiarato giovedì l'ex agente di Depp, Tracey Jacobs.

Johnny Depp «è diventato la più grande star del cinema al mondo» prima che «la sua stella tramontasse» a causa di droghe e alcol, ha dichiarato la Jacobs, che è stata la sua agente per 30 anni prima di essere licenziata nell'ottobre del 2016.

La Jacobs ha descritto Depp come talentuoso ma inaffidabile: «È diventato molto più complicato» a causa del «suo atteggiamento non professionale», ha detto la donna nella testimonianza preregistrata trasmessa nell'aula del tribunale di Fairfax, vicino a Washington. «Arrivava sempre in ritardo praticamente per ogni film che girava», ha spiegato.

«Le troupe non amano aspettare per ore che la star del film si presenti e la voce che girava... rendeva la gente riluttante a ingaggiarlo», ha detto l'agente. Secondo la donna, l'uso di droghe e alcol lo rendeva anche più irascibile e lo ostacolava nel suo lavoro di attore. Usava regolarmente un auricolare per farsi sussurrare le battute da qualcuno, ha raccontato Jacobs.

«Mai visto Depp violento»

L'agente ha però detto di non aver mai assistito ad atti di violenza da parte dell'attore.

Il quinto episodio della saga dei «Pirati dei Caraibi», girato nel 2015 in Australia, è stato interrotto per diverse settimane perché Depp è stato ricoverato in ospedale per essersi tagliato un dito durante una discussione con la moglie, che sarebbe secondo lei degenerata in una violenza sessuale particolarmente sordida.

L'attore sostiene di essere stato ferito da una bottiglia lanciata da Heard, cosa che lei ha invece fermamente negato.

Ha davvero perso il ruolo nei «Pirati dei Caraibi 6»?

Depp accusa Heard di avergli rovinato reputazione e carriera sostenendo, in un articolo nel 2018 del Washington Post, di aver subito violenza domestica, quando erano sposati, senza fare il suo nome. Per Depp tali accuse hanno portato la Disney a privarlo del ruolo del famoso Capitano Jack Sparrow per la sesta opera dei «Pirati dei Caraibi».

Ma, ha sottolineato Tracey Jacobs, «nessuno si era impegnato a fargli ottenere il ruolo». Nel 2016, «la sua stella era tramontata e diventava sempre più difficile trovargli dei ruoli a causa della sua reputazione», ha detto. L'anno precedente ha ricevuto 25 milioni di dollari per girare «Pirati dei Caraibi 5», ma solo 5 milioni per «Assassinio sull'Orient Express», uscito nel 2017.

Non ha abbandonato l'alto tenore di vita

Eppure Johnny Depp ha continuato a vivere in modo sfarzoso, ha dichiarato il suo ex gestore patrimoniale Joel Mandel, che è stato con lui dal 1999 prima di essere licenziato nel 2016.

Secondo lui, Depp ha guadagnato circa 600 milioni di dollari in questo periodo. Ma dal 2010 in poi, la carriera di Johnny Depp ha subito una battuta d'arresto con «diversi film di fila che non hanno funzionato», ha spiegato nella sua testimonianza preregistrata.

Nel 2015 era «estremamente preoccupato» per la situazione finanziaria dell'attore. «Con il tempo è stato chiaro che c'erano problemi con l'alcol e le droghe», ha detto. «Questo si è tradotto in un atteggiamento più irregolare».

Il trattamento per la sua tossicodipendenza costava 100.000 dollari al mese e lui pagava il suo staff a tempo pieno 300.000 dollari al mese.