Spettacolo

Luca Guadagnino interior designer per Aesop

CoverMedia

2.10.2018 - 13:11

Source: Covermedia

Il nuovo punto vendita romano del brand australiano di cosmetici è nato dalla collaborazione fra il regista di «Chiamami col tuo nome» e il suo fondatore Dennis Paphitis.

Luca Guadagnino ha integrato alla sua professione di regista quella di interior designer firmando gli interni della nuova boutique romana Aesop.

Da sempre innamorato dell’architettura e dell’art deco, e titolare di uno studio di architettura d'interni, la collaborazione fra il regista di «Chiamami col tuo nome» e il brand australiano di cosmesi è nata l’anno scorso durante la sua première di Los Angeles, quando trovò nella sua camera d’albergo un bigliettino scritto a mano da Dennis Paphitis, fondatore di Aesop.

«Il mandato di Aesop era: dobbiamo fare qualcosa che corrisponda in maniera profonda alla città. Per questo abbiamo scelto materiali prodotti in luoghi vicini al raggio di Roma», racconta Luca Guadagnino a GQ. 

«L’idea degli spazi, invece, ha avuto inizio da un video mostratoci da Dennis in cui Maria Callas non avrebbe potuto esibirsi all’Opera di Roma per via di un raffreddore. Immediatamente ha fatto generare un percorso di idee che ci ha portato a riflettere su qualcosa che avesse a che fare in maniera intima con la città di Roma. Quella primordialità che Pier Paolo Pasolini descriveva nelle sue opere».

Tra le ispirazioni fondamentali per la creazione dello store ci sono la Basilica di San Lorenzo in Lucina, le antiche abitazioni dell’Agro Pontino, fuori Roma, l’iconico stile di Maria Callas e Pier Paolo Pasolini.

Curiosità da star

Tornare alla home page

CoverMedia