Il mondo con il fiato sospeso per l’abito da sposa di Meghan Markle

Sylvia Hui, AP

23.2.2018

Sono già trascorsi sette anni da quando i membri della famiglia reale britannica hanno celebrato il loro ultimo matrimonio principesco. Non stupisce dunque che le nozze del principe Harry e di Meghan Markle, che avranno luogo nel maggio prossimo, siano già al centro di tutti i dibattiti. In particolare è l’abito da sposa ad aver suscitato non poche ipotesi.

Dovrebbe essere il vestito dell’anno, sufficientemente chic per un matrimonio reale, ma allo stesso tempo adeguato e conveniente per una chiesa nella quale sono sepolti numerosi monarchi britannici: per Meghan Markle, la scelta del suo abito da sposa non sarà cosa facile. A tre mesi dal suo matrimonio con il principe Harry, che sarà celebrato il 19 maggio prossimo al castello di Windsor, l’abito da sposa dell’attrice è uno dei temi di punta della London Fashion Week – ma non soltanto: nel mondo della moda e dell’organizzazione dei matrimoni, tutti si chiedono a quale stilista si affiderà la bella e per quale stile di abito alla fine opterà.

Dopotutto, non c’è più stato nessun matrimonio regale dopo che il fratello di Harry, il principe William, ha sposato Kate Middleton nel 2011 – una cerimonia trasmessa in diretta nel mondo intero. E ancora oggi, sette anni dopo, il sublime abito a maniche lunghe di Kate, una creazione in pizzo firmata Alexander McQueen, riscuote ancora un grandissimo successo. «Si tratterà del più grosso ordine del settore della moda nel 2018. Milioni di persone aspettano questo vestito con impazienza», spiega Jade Beer, dell’edizione britannica del magazine «Brides». «Sarà un grande giorno per lei. Le ci vuole una versione sublimata dell’abito che portava in occasione del suo primo matrimonio.» Infatti, l’attrice americana Meghan Markle è già stata sposata: nel 2011, aveva contratto matrimonio con il produttore cinematografico Trevor Engelson su una spiaggia giamaicana, ma i due avevano finito per divorziare nel 2013.

Il tipo di modello e lo stilista dell’abito restano ancora un segreto ben custodito, ma in molti sono pronti a scommettere che Meghan Markle sceglierà un creatore britannico. Kate non è la sola donna sposata della famiglia reale britannica ad essersi rivolta a uno stilista britannico. Per il suo matrimonio, Zara Phillips, la seconda nipote della regina Elisabetta II, indossava una creazione dello stilista reale Stewart Parvin. E nel 1981, Diana, la defunta madre del principe Harry, aveva destato scalpore scegliendo la coppia di stilisti David ed Elizabeth Emanuel, che all’epoca avevano appena concluso la scuola d’arte.

I presunti stilisti preferiti di Meghan

In cima alla lista degli stilisti preferiti di Meghan, si ritrova lo stilista anglo-canadese Erdem Moralioglu, conosciuto per il suo stile elegante e femminile, la griffe di alta moda Ralph & Russo, che ha disegnato l’abito di fidanzamento di Meghan, la casa di moda Burberry, oltre ad Alexander McQueen e Giles Deacon, che ha disegnato l’abito da sposa di Pippa Middleton, la sorella di Kate. Victoria Beckham ha già smentito le voci secondo le quali Meghan si sarebbe rivolta a lei. E’ stato tirato in ballo anche lo stilista francese Roland Mouret.

«Ovviamente, la sposa potrebbe sorprenderci e scegliere una marca canadese – ha dato prova di una grande lealtà nei confronti delle marche locali quando girava in Canada, ma forse punterà su uno stilista britannico», precisa Miles Socha, redattore capo di «Women’s Wear Daily». La serie «Suits», che ha fatto conoscere Meghan in tutto il mondo, è stata infatti girata a Toronto.

Sono in molti a sperare che l’attrice americana opterà per qualcosa di un po’ meno tradizionale; dopotutto, ha più margini di manovra rispetto alla sua futura cognata Kate, per esempio. Harry è quinto nell’ordine di successione al trono e perderà ancora una posizione quando Kate, la duchessa di Cambridge, darà alla luce il suo terzo bambino ad aprile. In più, il luogo del matrimonio, la cappella di San Giorgio del castello di Windsor, è molto meno impressionante rispetto alla cattedrale di San Paolo o all’Abbazia di Westminster, a Londra.

«Mi aspetto veramente qualcosa di diverso da parte sua. Il suo stile è così puro, risolutamente moderno, e la moda nuziale è rimasta così tradizionale in questi ultimi anni», spiega la stilista londinese Naomi Neoh. «Penso, spero, che lei  opterà per qualcosa di puro, di semplice, con dei dettagli graziosi.» Meghan Markle dovrà ugualmente sottolineare la sua individualità: «Meghan si differenzia dalla tradizione britannica. Ha fatto carriera, è di sangue misto e non diventerà mai regina. Evidentemente, dovrà scegliere un vestito sobrio e conveniente, ma potrà dar prova di originalità per quanto riguarda il taglio e i contorni. Con un collo che sale e una scollatura sulla schiena per esempio – sarebbe sufficientemente decoroso.»

Tuttavia, il suo vestito da sposa dovrebbe essere all’altezza del luogo: la cappella di San Giorgio può ospitare 800 invitati e ha un’importanza notevole da che è diventata l’ultima dimora di numerosi re e regine – tra cui i genitori della regina Elisabetta II. «Quando si dirigerà verso l’altare, Meghan camminerà sulle tombe dei monarchi defunti», fa notare Jade Beer. «E’ un fatto straordinario.»

Il suo stile personale

Meghan Markle ha già segnato una rottura con lo stile conservatore che ha sempre definito il guardaroba dei membri della casa reale britannica, sostituendo i vestitini troppo accademici con pantaloni aderenti. In molti si sono entusiasmati per l’elegante tailleur pantalone che ha recentemente indossato, in occasione di un’apparizione ufficiale. Mise che ad ogni modo era abbinata a quella di Harry.

Nel marzo 2016, l’attrice aveva evocato il vestito dei suoi sogni nel corso di un’intervista accordata al magazine «Glamour». L’intervista risale a un periodo precedente al suo incontro con Harry. All’epoca, aveva dichiarato di preferire i vestiti dallo «stile classico e semplice», con un «tocco moderno», o i «vestiti originali o leggermente romantici». I suoi designer preferiti erano allora Elie Saab e J. Mendel ed aveva ammesso di avere un debole per il vestito indossato con sobrietà da Carolyn Besette Kennedy nel 1996.

Da allora, le cose sono cambiate, ma qualunque sia lo stile scelto da Meghan, avrà presto un’influenza sull’evoluzione della moda nuziale in tutto il mondo.

Ricordandosi l’effetto di Kate, la stilista Naomi Neoh racconta: «Subito, tutte le future spose volevano vestiti a maniche lunghe ricamate – tanto che l’anno seguente avevamo pochissimo pizzo nei magazzini. E’ stato incredibile.»

Molti pensano che grazie al suo fisico e alla popolarità dei giovani membri della casa reale, Meghan Markle sarà splendida, indipendentemente da qualunque cosa indosserà: «Qui, tutti la adorano», dichiara lo stilista Jasper Conran. «Anche se decidesse di indossare un canovaccio sulla testa, le persone non troverebbero niente da ridire.»

Tornare alla home page