Camilla voleva che William e Kate si lasciassero?

AllTheContent

3.9.2019

Una famiglia unita? Non così tanto, se si crede ad alcuni esperti della casa reale.
Keystone

William e Kate sono senza dubbio una coppia emblematica. Il secondo erede al trono, nell’ordine di successione alla corona d’Inghilterra, ha convolato a giuste nozze con la sua amata nel 2011. Da quel momento, la coppia ha formato una bellissima famiglia con tre bambini, George, nato nel 2013, Charlotte, nata nel 2015 e Louis, nel 2018. Ma quest’unione ha rischiato di non consolidarsi… Infatti Camilla, la duchessa di Cornovaglia, moglie del principe Carlo (il padre di William), si opponeva decisamente alla coppia, tanto che avrebbe tramato per la loro separazione.

Christopher Anderson, autore della biografia «Game of Crowns», ha rivelato questa storia poco conosciuta al grande pubblico durante un’intervista al «Daily Beast». Secondo lui, William e Kate si sarebbero separati nel 2006… a causa dell’influenza di Camilla, duchessa di Cornovaglia.

A priori, tutto lasciava pensare che la coppia William-Kate fosse solida e destinata a durare. I due piccioncini si sono conosciuti quando studiavano all’Università Saint Andrews. Nel corso del tempo si sono affezionati ed è nato il loro amore. Hanno ufficializzato la relazione nel 2003. Il seguito della storia lo conoscono tutti: William e Kate hanno annunciato il loro fidanzamento nel 2010, sposandosi l’anno seguente in pompa magna all’abbazia di Westminster. In seguito hanno messo al mondo tre adorabili bambini. Ma questa storia d’amore non piaceva affatto a Camilla, la quale riteneva che Kate non andasse bene per William…

Kate, una comune mortale che disturba

«Camilla è un po’ snob», spiega Christopher Anderson nel «Daily Beast». «È un’aristocratica, si è sempre mossa nelle cerchie regali». La moglie del principe Carlo non avrebbe dunque apprezzato l’idea di vedere il suo figliastro frequentare una comune mortale, figlia di un’hostess e proveniente da una famiglia di minatori di carbone. «Non ha visto Kate come una persona degna di far parte della famiglia reale», sottolinea Christopher Anderson.

«Kate è la prima donna della classe operaia ad essere stata accettata dalla famiglia reale», ricorda. Di conseguenza William, influenzato dal volere della matrigna e in minor misura dal parere di suo padre, è costretto con la morte nell’anima a rompere con Kate nel 2006. «Mi hanno detto che al momento della rottura, e anche più tardi, Camilla diceva all’orecchio di Carlo che era ora di portare William a prendere una decisione in un senso o nell’altro», afferma Christopher Anderson. «Da allora è stato pubblicamente confermato che Carlo aveva suggerito a William di impegnarsi nei confronti di Kate o di liberarla, per così dire. Ora, se le sue motivazioni per farlo erano pure, quelle di Camilla… non altrettanto. Lei ne era di fatto l’istigatrice».

Una storia triste… ma a lieto fine

Fortunatamente, la rottura tra William e Kate è durata soltanto qualche settimana. La causa? William si sarebbe rapidamente reso conto che non poteva vivere senza la sua amata. Quattro anni dopo le ha chiesto la mano, con la benedizione della regina di Inghilterra. La storia però non dice cosa abbia pensato Camilla di questa riconciliazione e delle nozze…

Carlo e Camilla: una grande storia d'amore

Il terzo royal baby

Tornare alla home page